Fedele gregario di Aru e pronto a fare bene, Diego Ulissi si confessa a SportFair: “sarò al servizio di Fabio al 100%” [VIDEO]

diego ulissi

Diego Ulissi ai microfoni di SportFair svela i dettagli della sua prossima stagione dal ritiro in Sicilia della UAE Team Emirates

Diego Ulissi La preparazione atletica della UAE Team Emirates in vista della stagione 2018 si sta svolgendo in Sicilia, più precisamente nello splendido scenario di Siracusa. Il team ciclistico degli Emirati Arabi con il suo roster, nel raduno siciliano, svolgerà gli allenamenti alla luce del calendario pregno di eventi che si prospetta per il prossimo anno. Tra i grandi corridori della squadra, presente anche Diego Ulissi, che ai microfoni di SportFair ha svelato i suoi personali obiettivi per la stagione che verrà, elencando gli impegni in cui cercherà di rendersi protagonista. “Grandi nuovi obiettivi non ne affronterò rispetto al programma degli anni scorsi – spiega il corridore di Cecina ai nostri microfoni – tornerò al Giro d’Italia dove mi sono perso un anno. Ho fatto l’esperienza del Tour de France, ho sfiorato la vittoria di tappa, mi è servito per crescere moltissimo. Ho fatto un’importante prima parte di stagione, voglio fare bene, sono motivato”.

Diego Ulissi Sui suoi primi impegni del 2018 Diego Ulissi invece afferma: “debutterò con il Tour Down Under in Australia, è qualche anno che debutto lì, è una gara importante per cercare di far bene e per migliorare la condizione. Vorrei arrivare bene alle classiche delle Ardenne, per arrivare in forma al Giro d’Italia. In Italia quest’anno farò la Tirreno-Adriatico dove c’è un percorso adatto a me e ci sarò anche alla Sanremo, che ha premiato sempre corridori veloci, perciò sarà difficile fare bene per con corridore come me, ma abbiamo in squadra gente come Kristoff, che potrebbe fare bene. A parte il Giro d’Italia non correrò molto in Italia, forse di più nella seconda parte di stagione, con il Giro dell’Emilia, la Milano-Torino”.  Sulla UAE Team Emirates e sui nuovi innesti in squadra, tra cui spicca senza dubbio Fabio Aru, Diego Ulissi si è dichiarato ottimista. “I nuovi corridori sono grandissimi ciclisti, hanno fatto grandissime cose in questi anni. – ha detto il toscano – La squadra con questi acquisti ha lanciato un importane segnale. Vogliamo essere tra le prime grandi squadre al mondo”.

Diego Ulissi Su Fabio Aru, suo grande amico, Diego Ulissi  afferma: “Fabio Aru ed io siamo ad un chilometro di distanza, abitiamo entrambi in Svizzera, sono 2/3 anni che ci alleniamo insieme. Non facciamo il solito programma però, al Giro d’Italia arriviamo per fare bene. È naturale puntare per la vittoria finale con lui, mentre io punterò a qualche vittoria di tappa iniziale. Nelle tappe più impegnative sarò al suo servizio al 100%. Penso che insieme potremo fare grandi cose. Lo Zoncolan è una salita molto dura, ma a volte fanno la differenza salite meno dure dove le velocità sono più alte. Lo Zoncolan sarà decisivo, ma anche la cronometro di 40 chilometri molto lunga potrà fare la differenza. Ci sono tante salite quindi penso sia un giro aperto. Bisognerà partire bene, già la prima settimana c’è l’Etna, non bisogna farsi trovare impreparati”.

PER LA VIDEO-INTERVISTA CLICCA QUI —> Dal rapporto con Aru alle prospettive per il 2018, Diego Ulissi a SportFair

FotoGallery