Rugby – Padova abbraccia la Nazionale Italiana, le emozioni di Ghiraldini e Bellini

LaPresse/Alfredo Falcone

Le sensazioni di Ghiraldini e Bellini dopo aver incontrato e ricevuto l’immenso calore del pubblico padovano

 L’affetto dei tifosi per l’Italrugby ha contagiato anche Padova. La Nazionale Italiana Rugby, arrivata domenica nel comune veneto, nel pomeriggio odierno ha svolto un allenamento a porte aperte al centro sportivo “Memo Geremia” dove una folla di curiosi e tifosi affezionati ha abbracciato, non solo virtualmente, la squadra guidata da Conor O’Shea che sabato 25 novembre affronterà il Sudafrica allo Stadio “Euganeo”, match che chiuderà il trittico dei Credit Agricole Cariparma Test Match e, contestualmente, la finestra internazionale autunnale per gli Azzurri. Il match, in programma alle 15, sarà trasmesso in diretta da DMAX, canale 52 del digitale terrestre. Il live testuale del match contro gli Springboks sarà disponibile sull’app ufficiale della FIR.

Oltre a capitan Parisse, tra i giocatori più richiesti per selfie e autografi figurano i due “padroni” di casa Mattia Bellini e Leonardo Ghiraldini, entrambi cresciuti tra le fila del Petrarca Padova. “E’ sempre una grande emozione ritornare qui – ha esordito l’ala in forza alle Zebre Rugby – . Abito a cinque minuti dal nostro albergo: potete immaginare cosa stia provando ora. Lo scorso anno contro Tonga ho raggiunto i miei compagni nel post gara, visto l’impegno concomitante con le Zebre. Se dovessi essere in campo sabato… sarà sicuramente una bella sensazione vestire la maglia della Nazionale davanti alla mia famiglia e al pubblico padovano. Giocheremo contro alcuni dei migliori giocatori al mondo. Il nostro obiettivo è quello di rendere al meglio senza mai farci condizionare dall’avversario”.

“Non è un posto qualunque per me – ha dichiarato Ghiraldini – . Allenarsi qui mi da uno stimolo in più. Ho iniziato a giocare nel Petrarca dalle giovanili fino alla prima squadra. Fa piacere vedere così tanta gente che ci segue anche solo per un allenamento. Ho avuto la fortuna di giocare già in passato a Padova e spero di poter rivivere sabato questa emozione. Vogliamo ricambiare al meglio l’affetto dei nostri tifosi. Contro il Sudafrica sarà una sfida molto fisica. Dobbiamo cercare di essere quanto più precisi possibili ed essere fedeli al nostro piano di gioco, fattore che ci ha impedito di portare a casa il bottino pieno contro l’Argentina”.

Uno degli uomini nuovi della nuova stagione Azzurra è Ian Mckinley. L’apertura in forza alla Benetton Treviso, che ha esordito mettendo a segno 3 punti nel finale nella vittoria contro le Fiji per 19-10, ha dichiarato: “Contro l’Argentina è mancata un po’ di disciplina in alcuni frangenti. Sappiamo che possiamo fare di più e speriamo di fare una bella partita questo sabato. Dal punto di vista personale posso dire che sono molto fortunato ad avere un gruppo del genere alle mie spalle che mi aiuta quotidianamente ad inserirmi al meglio. E’ una grande emozione vestire la maglia dell’Italia e voglio dare il massimo per questi colori”.

FotoGallery