Pallavolo-Serie A2 femminile: che sfortuna per il Club Italia Crai, il Soverato si impone in 4 set

FILIPPO RUBIN

Il Club Italia Crai si arrende al Soverato e alla sfortuna, perdendo non solo il match ma anche Terry Enweonwu, vittima di un infortunio al ginocchio

Pomeriggio sfortunato per il Club Italia CRAI femminile, che nell’anticipo della nona giornata di Serie A2 al Centro Pavesi si arrende a Soverato in quattro set e perde anche Terry Enweonwu, vittima di un infortunio al ginocchio. La schiacciatrice classe 2000 è rimasta a terra dopo un attacco sul 25-25 del primo set ed è stata trasportata in ospedale per accertamenti: la prima diagnosi parla di una distorsione al ginocchio, ma le conseguenze saranno determinate solo dopo gli opportuni esami. L’infortunio ha cambiato radicalmente la partita, che fino a quel momento vedeva le azzurre lottare alla pari con le calabresi, tanto da aggiudicarsi il primo set ai vantaggi (30-28); persi nettamente il secondo e il terzo, il Club Italia è tornato in partita nel quarto set, arrivando in parità al 22-22 per poi commettere qualche ingenuità di troppo nel finale.
Bene in battuta in avvio, il Club Italia è diventato più prevedibile al servizio nei set successivi, consentendo a Soverato di costruire il gioco più agevolmente, e ha pagato i troppi errori-punto, più del doppio delle avversarie (41 contro 20). Buona comunque la prova di molte delle azzurre, da Elena Pietrini (ancora top scorer con 21 punti) a Sylvia Nwakalor, 15 punti con il 46% e 3 muri. Nella squadra ospite ha brillato ancora una volta la canadese Alexa Gray, che si è confermata regina delle bomber mettendo a segno altri 22 punti; ottima anche la prestazione del libero Giorgia Caforio.
Per le azzurre quella di oggi è la quarta sconfitta consecutiva in Samsung Galaxy Volley Cup; il prossimo impegno, in calendario domenica 26 novembre, vedrà il Club Italia impegnato sul campo del Barricalla Collegno.

La cronaca:
Pubblico d’eccezione al Centro Pavesi per l’anticipo della nona giornata: in tribuna ci sono il presidente della Federazione Italiana Pallavolo Bruno Cattaneo, i vicepresidenti Adriano Bilato e Giuseppe Manfredi e gran parte del Consiglio Federale, oltre al CT della Nazionale Davide Mazzanti. Formazione tipo per il Club Italia, con Nwakalor opposto e la coppia Pietrini-Enweonwu in posto 4; Soverato presenta Pizzasegola in regia al posto di Bacciottini, mentre le attaccanti di riferimento sono Gray e Mc Mahon.
All’ottimo inizio di gara di Nwakalor risponde Bertone con il muro del 2-4; Gray allunga per il 5-8, ma sul servizio di Morello (un ace) il Club Italia mette a segno un controbreak di 5-0 e si porta in vantaggio. Le azzurre provano anche a scappare sul 14-11, subito però raggiunte da Mc Mahon (14-14). L’attacco di Enweonwu e l’ace di Pietrini regalano alla squadra di casa un nuovo break (17-14), che Enweonwu incrementa per il 20-16; ancora una volta Soverato recupera con i muri di Bertone e Gray (22-21), ma Lubian riesce a procurarsi due set point con l’attacco del 24-22. Mc Mahon e Frigo annullano entrambe le occasioni e si va ai vantaggi; qui, sul 25-25, arriva l’infortunio di Enweonwu, sostituita da Omoruyi. Soverato ha tre chance per chiudere, ma alla fine è Sarah Fahr a tirare fuori dal cilindro due ace che valgono il 30-28.
Nel secondo set confermata tra le titolari Omoruyi. Il parziale si apre con un doppio cartellino per proteste ai danni dell’allenatore ospite Leonardo Barbieri, costretto a lasciare il campo; il punteggio resta in equilibrio (3-1, 5-7, 10-9) fino all’11-11. Soverato però difende bene e costringe all’errore le azzurre, provocandone tre consecutivi per il break del 12-17; entrano Turco, Bulovic e Cortella, ma il Club Italia non riesce a rientrare e anzi, dal 14-18, il servizio di Donà (due ace) conduce le ospiti direttamente alla conclusione del set sul 14-25.
Le azzurre tornano a lottare alla pari nel terzo parziale: il punteggio resta in altalena (6-5, 9-8) e il Club Italia trova anche il break del 12-10 con Nwakalor e Fahr, ma viene subito raggiunto. Ci prova allora Soverato con Bertone, che firma il 13-15 e poi va a segno anche a muro per il 14-17, costringendo Bellano a fermare il gioco. Le azzurre ci credono e si riavvicinano con il muro di Omoruyi (16-17), ma sbagliano troppo concedendo il 16-20; dopo un nuovo time out, Frigo firma il 18-23 e Gray mette a segno il 20-25 che porta in vantaggio Soverato.
In avvio di quarto set è Pietrini a trascinare il Club Italia, che prova a scappare sull’8-6 e allunga per il 10-7 con un muro di Fahr. Soverato accorcia subito le distanze (11-10) e pareggia i conti sul 13-13, ma le azzurre reggono il confronto e si mantengono avanti nel punteggio con Omoruyi, che sigla il 16-15. Le due squadre restano in parità assoluta (17-18, 20-19) e il finale è in volata: sul 22-21 Gray e Frigo conquistano tre match point per Soverato, che chiude al primo tentativo con Donà e festeggia la vittoria da tre punti.

I commenti:
Massimo Bellano (all. Club Italia CRAI): “Nel primo set ce la siamo cavata molto bene, sia dal punto di vista dell’atteggiamento sia da quello tecnico-tattico. L’infortunio naturalmente ha cambiato tutto e credo che le ragazze siano state brave a rimanere in partita fino in fondo, nonostante quello che è successo. Paghiamo un po’ di ingenuità e qualche indecisione nei finali di set, però credo che rispetto alla settimana scorsa i progressi siamo netti. Ripartiamo con sensazioni positive in vista dei prossimi impegni”.
Rachele Morello (Club Italia CRAI): “Abbiamo fatto molto bene nel primo e nel quarto parziale, ma nei due centrali siamo calate molto, soprattutto in battuta e in ricezione. L’infortunio di Terry certo non ha aiutato, anche se è stata buona la reazione nei punti successivi. Comunque giocare contro squadre di questo livello è sempre emozionante e ci consente di crescere e acquisire grande esperienza”.

Club Italia CRAI-Volley Soverato 1-3 (30-28, 14-25, 20-25, 22-25)
Club Italia CRAI: 
Enweonwu 6, Fucka ne, Morello 3, Lubian 7, Cortella, Pietrini 21, Omoruyi 5, De Bortoli (L), Tonello (L) ne, Turco, Fahr 8, Nwakalor 15, Mangani, Bulovic 1. All. Bellano.
Volley Soverato: Bacciottini, Millesimo ne, Formenti ne, Bertone 7, Donà 7, Gray 22, Frigo 15, Pizzasegola 1, Valli ne, Caforio (L), Taborelli 2, Mc Mahon 8. All. Barbieri.
Arbitri: Dell’Orso e Piubelli.
Note: Spettatori 350 circa. Club Italia: battute vincenti 5, battute sbagliate 20, attacco 41%, ricezione 62%-40%, muri 11, errori 41. Soverato: battute vincenti 6, battute sbagliate 9, attacco 43%, ricezione 69%-54%, muri 8, errori 20.

FotoGallery