Montella, ma dici davvero? La realtà sfugge all’allenatore del Milan: “siamo in corsa per la Champions”

LaPresse/Spada

Nonostante la sconfitta maturata al San Paolo contro il Napoli, Vincenzo Montella è convinto che il Milan possa continuare a lottare per i primi quattro posti

Insigne

LaPresse/Gerardo Cafaro

Mi tengo questa prestazione, la squadra ha dimostrato un’ottima personalita’ e le trame sono state in crescita. Si sta male quando si perde come stasera, in cui forse meritavamo qualcosa in piu’“. Cosi’ a Premium Sport il tecnico del Milan, Vincenzo Montella, dopo la sconfitta per 2-1 al San Paolo contro la capolista Napoli.

“Dobbiamo migliorare negli ultimi 20 metri ma ho visto un Milan presente. Sono contento per la prestazione e arrabbiato per aver perso dopo aver giocato in questo modo. Tutte sconfitte contro le squadre che ci precedono? Le ultime due sconfitte le abbiamo fatte contro Juve e Napoli, che sono squadre avanti a noi. Ma la partita a tratti e’ stata alla pari, per arrivare la loro livello ci vuole tempo: e’ un percorso che dobbiamo fare. Per arrivare a essere grandi nei risultati serve questo percorso, io sono convinto che la squadra stia migliorando. I risultati non stanno arrivando, la classifica faccio fatica a guardarla ma ora arriveranno gare alla nostra portata e dobbiamo fare risultato. In cosa deve migliorare il Milan? Premesso che giocando ogni tre giorni e’ difficile allenarsi, ma questo non e’ un alibi, abbiamo bisogno di risultati imminenti e dobbiamo lavorare sempre su tutto. Dopo questo match la squadra deve migliorare davanti, dobbiamo essere piu’ concreti e avere di piu’ la porta nella testa. Borini ha faticato da terzino? Dobbiamo migliorare nelle interpretazione delle varie fasi della gara”. 

Scelte tattiche precise, utili per mettere in difficoltà il Napoli e sorprenderlo sulle fasce con un Borini che avrebbe potuto liberare Suso dai compiti difensivi:

“Volevo mettere in difficolta’ il Napoli su quella fascia con Borini che poteva dare piu’ liberta’ a Suso. Per difendersi contro questo Napoli bisogna tenere la palla il piu’ possibile perche’ rischi sempre. Abbiamo difeso a quattro perche’ a 3 e’ molto rischioso contro il loro tridente e a 5 sarebbe stato troppo prudente. Penso che Borini abbia fatto bene in relazione alle sue caratteristiche. Sono molto ottimista perche’ la squadra sta crescendo. Gli altri stanno andando fortissimo ma non potranno reggere questi ritmi. Abbiamo superato il nostro momento difficile e sono convinto che rientreremo in corsa per le prime quattro posizioni”.  (ITALPRESS)

FotoGallery