MotoGp – Matteo Flamigni innamorato di Rossi: “ecco perchè siamo andati così lenti oggi, Valentino? È eccezionale”

Matteo Flamigni telemetrista di Valentino Rossi commenta così i risultati deludenti delle prime due prove libere del suo pilota e della Yamaha in generale

Dopo le prime prove libere di questa mattina a Valencia, in cui il tempo migliore è stato quello di un sorprendente Andrea Iannone, sono terminate anche le Fp2 dell’ultimo appuntamento con il campionato mondiale di MotoGp. Il tempo migliore di questo pomeriggio porta il nome di Jorge Lorenzo, seguito da Dani Pedrosa e da  Andrea Dovizioso, che precede Johann Zarco ed il rivale Marc Marquez. In difficoltà le Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales. Proprio da qui parte il commento di Matteo Flamini, telemetrista di Valentino Rossi, ai microfoni di Sky Sport Moto Gp:

al momento stiamo valutando la stabilità della moto in frenata, stiamo cercando grip nel posteriore, stiamo lavorando sull’elettronica. Quindi diciamo che c’è ancora tanto lavoro da fare effettivamente, c’è tanto lavoro da fare e non ultimo la scelta delle gomme che sarà importante per la gara. Il lavoro che viene fatto in questo weekend  e in quelli  precedenti è già in ottica 2018, stiamo cercando di capire ed analizzare meglio gli errori per non ripeterli, quello che viene fatto oggi è in ottica 2018.

Sui tempi scarsi della Yamaha di oggi poi Matteo Flamini ha ammesso: 

Effettivamente si deve considerare il lavoro fatto sulle gomme, Valentino ha usato solamente un treno di gomme non abbiamo cercato la prestazione assoluta, stiamo cercando di capire la prestazione più performante. Aspetterei a trarre conclusioni almeno fino a domani dopo le Fp4 dove avremo le idee più chiare. Assolutamente l’obiettivo di domani è il podio. Finire con il podio e iniziare con il piede giusto il 2018. Questa moto è migliore di quella del 2017 ma non abbastanza, da quello che si evince per la prossima stagione sceglierei la moto dell’anno scorso. Sappiamo che problemi ne aveva la moto dell’anno scorso e da quella dell’anno scorso e gli errori fatti quest’anno dovremo avere una moto migliore per il futuro.

Poi su Valentino Rossi ha ammesso:

mi diverto moltissimo con Valentino, ogni gara mi stupisce. Penso sempre di averle viste tutte e poi ogni volta mi stupisce. Lavorare con Vale fa quest’effetto, è eccezionale.

 

FotoGallery