MotoGp – Iannone commuove con il messaggio all’amico in coma, Andrea scrive a Paolo del team Suzuki: “ti ho comprato un drone, devi aprirlo tu”

Il messaggio di Andrea Iannone all’amico che combatte tra la vita e la morte, le parole del pilota della Suzuki sono commoventi

Una gara quella in Malesia per Andrea Iannone per niente positiva. Oltre il risultato sportivo infatti, che in questo momento passa in secondo piano, il pilota italiano ha ricevuto una cattiva notizia a Sepang su uno dei membri del suo staff. Paolo, 37enne che si occupa della gestione dei social del motociclista, mentre si trovava nella città malese per accompagnare Iannone ha subito un malore che potrebbe rivelarsi causato dalle alte temperature e dal tasso di umidità del luogo in cui si è disputato il penultimo appuntamento con il campionato di MotoGp. L’uomo grande amico di Andrea Iannone ha subito un arresto cardiaco, a cui solo un massaggio cardiaco ed un’iniezione di adrenalina hanno permesso di continuare a vivere. Le condizioni di Paolo però non sono delle migliori, l’amico di Iannone infatti dal giorno in cui è arrivato in ospedale è in coma e anche se la speranza è l’ultima a morire è dura per Andrea accettare lo stato di cose ed andare avanti. Il pilota della Suzuki ha infatti dedicato un post strappalacrime all’amico nel suo momento difficile in cui lo esorta a lottare.

La vita è meravigliosa è vero, ma a volte sa essere bastarda… – scrive Iannone – in un attimo ti porta su e ti fa credere quasi di essere invincibile e poi in un secondo ti sbatte a terra con tutta la forza e la durezza di un pugno in faccia. E così Paolo io sto come se mi avessero colpito in pieno volto e non riuscissi più a riprendermi.. Ti penso lì in quel letto di ospedale, ogni giorno, ogni ora, sempre. Non mi do pace amico mio. Vorrei poterti dire che è un momento del cazzo e tutto si risolverà, come dicevi sempre tu a me, ma non mi escono nemmeno le parole… Penso a tutte le cose che abbiamo fatto e a tutte quelle che dobbiamo ancora fare.. Non puoi mollare! Non puoi e non devi, tutti abbiamo ancora bisogno di te Paolo! Ti avevo anche comprato il tuo benedetto drone, è lì amico mio.. È lì e nessuno lo tocca, devi aprirlo tu, devi pensarci tu come pensavi sempre a tutte le mie cose… La vita è difficile a volte è vero, ma è anche capace di farci dei regali immensi ed io voglio sperare che ne faccia uno a tutti noi che ti vogliamo bene e ti dia la forza di riaprire gli occhi e tornare ad essere con noi come prima e più di prima. Ti voglio bene come dici tu a modo mio!
Fai presto ti sto aspettando, il tuo stronzo preferito!

LEGGI ANCHE —> MotoGp, ansia e paura per il team Suzuki a Sepang: ecco cosa è successo ad un amico di Iannone

 

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...
About Giulia Galletta (13421 Articles)
Nata il 21 giugno 1988 a Palmi, provincia di Reggio Calabria
Contact: Website


FotoGallery