Retroscena Juventus, faccia a faccia Allegri-dirigenza: ecco le ‘ripercussioni’ sul gruppo bianconero

Allegri, Juventus LaPresse/Fabio Ferrari

Dopo la sconfitta con la Sampdoria, faccia a faccia Allegri-dirigenza: ecco le ‘ripercussioni’ sulla squadra, così i bianconeri provano a svoltare

Allegri

LaPresse/Mauro Locatelli

Che sia una stagione diversa dalle altre, basta guardare la classifica per capirlo: vedere la Juventus terza, infatti, a -4 dal Napoli capolista fa sicuramente uno strano effetto, trattandosi di una squadra che domina il campionato da 6 anni. In casa Juventus qualcosa non va come dovrebbe e le parole di Barzagli e Chiellini che chiedono alla squadra maggior sacrificio sono emblematiche: subito dopo la sconfitta di Genova, c’è stato un lungo colloquio tra Max Allegri e la dirigenza bianconera. L’allenatore ha ribadito che non vede più l’impegno e la voglia di sacrificio degli altri anni all’intero del suo gruppo, chiedendo alla dirigenza di intervenire anche con sanzioni (multe interne) per i più ‘svogliati’. Allo stesso tempo Allegri ha chiesto un rinforzo in difesa a gennaio e potrebbe essere accontentato. Ma c’è un altro aspetto da sottolineare: già a partire dalla prossima gara, infatti, Allegri sarebbe intenzionato a cambiare modulo, abbandonando il 4-2-3-1. Ma al di là delle situazioni tattiche serve una svolta caratteriale. Prima che sia troppo tardi.

FotoGallery