Tavecchio vuota il sacco Italia: “ambizioni e sciacallaggio, ecco perché mi sono dimesso”

Tavecchio LaPresse/Jennifer Lorenzini

Carlo Tavecchio si è dimesso dall’incarico, l’ormai ex presidente della FIGC svela le sue verità: “ambizioni e sciacallaggio, ecco la verità”

LaPresse/Jennifer Lorenzini

Carlo Tavecchio si è dimesso dall’incarico di presidente della FIGC. L’annuncio è arrivato pochi minuti fa in base al termine del Consiglio Federale di quest’oggi a Roma. Dopo l’esonero di Gian Piero Ventura, dunque, è arrivata anche la presa di coscienza del presidente della FIGC: una scelta però dettata dalla consapevolezza da parte di Tavecchio di non avere più i numeri per essere riconfermato (CLICCA QUI). Decisivo il mancato appoggio da parte di Sibilia, presidente della Lega Serie D, fino ad oggi uno dei suoi sostenitori. Queste le parole pronunciate da Tavecchio al Consiglio Federale, svelate in esclusiva da Alessandro Alciato a Sky Sport:

“Ambizioni e sciacallaggio politico hanno impedito di confrontarci su questo risultato. Ho preso atto dei cambiamenti di atteggiamento di alcuni di voi e quindi io per questo mi dimetto”.

FotoGallery