Ritiro a 30 anni e l’infortunio di Nadal, Roger Federer svela: “il ko di Rafa? Ecco perchè è ‘normale'”

Federer LaPresse/XinHua

Dopo il successo su Zverev alle ATP Finals, Federer ha commentato il ritiro per infortunio di Rafa Nadal dal “Torneo dei Maestri”

Ieri notte Roger Federer ha superato Alexander Zverev nel secondo match del girone B, ottenendo il 2° successo e la qualificazione alle semifinali delle ATP Finals. Senza Rafa Nadal, infortunatosi al ginocchio e ritiratosi nella notte di lunedì, Federer appare più favorito di quanto lo fosse prima del ko dello spagnolo. L’infortunio dello spagnolo ha fatto molto discutere, riaprendo le discussioni sulla tenuta fisica dei tennisti sopra i 30 anni. Federer, tornato da un infortunio al menisco con una stagione strepitosa appena disputata, ha detto la sua sull’argomento:

tanti ragazzi stanno toccando i 30. Prima a 30 anni, molti si ritiravano. Edberg, Sampras, era quasi normale a 29, 32 anni vedere la fine della propria carriera. Ora tutti si aspettano che questi giocatori rimangano in attività fino a 36 anni. Quando uno si infortuna a 31, si dice quasi ‘oddio come è possibile?’ Invece è normale. La maggior parte dei giocatori tocca i 30 e questo gioca un ruolo importante”.

FotoGallery