Incidente Nieto, svelata la relazione della polizia: ecco che cosa è successo quella tragica mattina

In base al rapporto della polizia, la stampa spagnola è riuscita a ricostruire l’incidente che ha causato il decesso di Angel Nieto

Sembra essere più chiara adesso la dinamica dell’incidente che, lo scorso luglio, ha causato la morte di Angel Nieto. La stampa spagnola è riuscita a leggere il rapporto della polizia accorsa sul luogo dell’impatto, apprendendo come l’ex campione delle due ruote indossasse il casco però slacciato, guidando un quad con i fari posteriori ricoperti di fango. Secondo quanto riportato da ‘Interviù’, ad aiutare la polizia sarebbe stato un testimone oculare che avrebbe ricostruito quanto successo la mattina del 26 luglio, visto che il lavoro degli inquirenti è stato condizionato dallo spostamento dei veicoli, trovati in posizioni differenti al momento del loro arrivo sul posto.

“La donna (una 38enne tedesca residente sull’isola) non si è accorta della bassa velocità con cui il veicolo davanti circolava e lo ha tamponato, spingendo il suo conducente a proiettarsi sull’anteriore. La donna è risultata negativa al droga test e si è difesa affermando che c’erano tre metri tra la sua auto e il quad e che stava procedendo a bassa velocità. Inoltre ha aggiunto due fattori attenuanti: ‘Sia le luci di posizione posteriori che le luci di frenata erano ricoperti dal fango impedendo che fosse visibili agli altri utenti della strada. Inoltre l’indicatore di direzione posteriore destro era staccato dalla sua posizione naturale, funzionando correttamente, ma rendendone difficile la visione'”.

FotoGallery