Ciclismo, il team manager dell’Astana sbotta: “Aru? Successe cose poco chiare”

fabio aru LaPresse/Reuters

Il team manager dell’Astana, Dmitriy Fofonov sbotta contro Fabio Aru reo di non essere stato chiaro nelle sue intenzioni

fabio aru

LaPresse/Reuters

La stagione dell’Astana non è andata particolarmente bene, soprattutto nella prima parte di stagione. La morte di Michele Scarponi e l’infortunio di Fabio Aru non ha garantito le vittorie necessarie per rimanere ai livelli del 2015. Alexander Vinokourov, general manager della squadra, non è soddisfatto della stagione appena conclusa, anche se alla Vuelta di Spagna la squadra kazaka ha vinto qualche tappa. Il mercato 2017 non è stato particolarmente esplosivo per l’Astana che ha perso il suo alfiere principale: Fabio Aru. La maglia tricolore è stata ingaggiata dalla UAE Team Emirates lasciando la squadra senza una grande alternativa. L’Astana però ha cercato di correre ai ripari con l’ingaggio di Davide Villella e soprattutto di dare maggiore spinta a Miguel Lopez.

Dmitriy Fofonov ha analizzato tutta la stagione della squadra kazaka: “ad inizio anno avevamo corridori nuovi che si dovevano adattarsi. La cancellazione del Tour of Qatar e del Mediterraneenne non ci ha dato quei chilometri che servivano per allenarci bene. Poi la morte di Michele Scarponi e l’infortunio di Fabio Aru ci ha penalizzato molto – ha dichiarato il team manager dell’Astana come riportato da Velo-Club – A giugno con la vittoria di Fuglsang al Giro del Delfinato ci ha rilanciato però al Tour de France siamo crollati dopo l’infortunio del danese e di Dario Cataldo. Considerando tutto abbiamo ottenuto 23 vittorie e il bicchiere è mezzo pieno”. 

Alexandre Vinokourov e fabio aruAlexander Vinokourov nei giorni scorsi si è scagliato contro Fabio Aru a causa del mancato rinnovo contrattuale e soprattutto per l’annuncio in ritardo dell’addio. L’Astana dopo l’addio del ciclista sardo non è riuscita ad ingaggiare nessun ciclista importante e per la prossima stagione. Una situazione abbastanza complicata per la squadra kazaka che dovrà contare sulle forze del roster 2017 con l’aiuto di Davide Villella. Il team manager ha svelato il suo punto di vista:

“Aru e Vinokourov avevano parlato prima del Giro quando nel mercato c’erano ciclisti di spicco come Landa. Sappiamo che il sardo ha cambiato agente quest’anno e non aveva mai nascosto la volontà di rimanere in Astana – ha concluso -. Aru nel suo contratto aveva l’opzione per rimanere un’altra stagione, ma non so cosa sia successo. Ci sono state cose poco chiare”.


FotoGallery