F1, l’ironia di Wehrlein: “nessun sedile per il 2018? Potrei pensare alla… MotoGp”

LaPresse/Photo4

Pascal Wehrlein rischia di rimanere senza sedile in vista della prossima stagione, il tedesco però sembra prenderla con ironia

LaPresse/Photo4

Sembra allontanarsi la Formula 1 per Pascal Wehrlein, pilota Sauber di proprietà della Mercedes. La line-up del team svizzero in vista della prossima stagione non coinvolgerà il tedesco che, con ogni probabilità, dovrà scendere i categoria. Una vera disdetta per Toto Wolff che, per lunghi tratti di questa stagione, aveva provato a piazzare il proprio pilota anche alla Williams, scuderia che pare aver già puntato su Robert Kubica. Wehrlein però non demorde, rivelando a Motorsport.com di continuare a sperare:

“Al momento non ci sono novità per la prossima stagione, tocca aspettare e vedere come evolverà il tutto. Attualmente non stiamo pensando di scendere di categoria. Proveremo a soddisfare le nostre priorità. C’è un piano A e un piano B, che è quello di prendere in considerazione altre categorie, ma di questo ancora non ho parlato con la Mercedes. Diciamo che non sono stato con le mani in mano. Ho sempre cercato di informarmi e partecipare alle discussioni. Chiamo sempre Toto alla ricerca di informazioni, mi piace essere attivo. Non penso che un’esclusione nel 2018 segni la fine della mia esperienza in F.1. Sono giovane, non vado mica in pensione. Ammiro le Supercar V8 australiane. Sono un grande fan anche della MotoGP, ma non credo sia possibile”.

FotoGallery