F1, Raikkonen snobba Hamilton: “mi aspettavo di peggio, sapevo che non sarebbe riuscito a superarmi”

LaPresse/Photo4

Kimi Raikkonen commenta il duello avuto con Lewis Hamilton nel finale, svelando di aver sempre saputo che il britannico non lo avrebbe superato

LaPresse/EFE

Il digiuno è finito, dall’Ungheria al Brasile la Ferrari è tornata a ruggire. Dopo il Gp di Budapest, Sebastian Vettel torna davanti a tutti ad Interlagos, sfruttando al massimo il sorpasso effettuato in partenza su Bottas, difendendolo fino al traguardo. Una prestazione super del tedesco, capace di dominare dall’inizio alla fine la gara sudamericana, vinta con merito davanti alla Mercedes del pilota finlandese. Terzo posto per un grandissimo Kimi Raikkonen che, nei giri finali, tiene dietro un pazzesco Lewis Hamilton, capace di rimontare fino ai piedi del podio dopo essere partito addirittura dalla pit-lane. Un duello, quello tra il finlandese e il britannico, che non ha scomposto più di tanto Kimi, come da lui riferito ai microfoni di Sky Sport F1:

“Il duello con Hamilton me lo sarei aspettato più difficile, ho avuto un bel run fino all’ultima curva riuscendo a gestire al meglio il pressing di Lewis. Sono rimasto tranquillo, sapevo che sarei riuscito a tenermelo dietro perchè le gomme erano abbastanza buone. E’ bello questo doppio podio, ma il nostro obiettivo è sempre stato quello di vincere due mondiali. Sappiamo che abbiamo una buona macchina e che non siamo stati forti quanto volevamo esserlo. La monoposto è stata ottima per tutta la stagione, ci ha dato una buona possibilità di lottare per i primi posti. Dall’anno prossimo non dovremo fare errori, dobbiamo migliorare in tutte le aree, solo in quel caso saremo in grado di vincere entrambi i campionati”.

FotoGallery