F1, Arrivabene esalta Vettel e punge Hamilton: “la rimonta di Lewis? Non voglio essere arrogante ma…”

LaPresse/Photo4

Maurizio Arrivabene commenta con soddisfazione la vittoria di Vettel, soffermandosi poi sulla rimonta di Hamilton

LaPresse/Photo4

Il digiuno è finito, dall’Ungheria al Brasile la Ferrari è tornata a ruggire. Dopo il Gp di Budapest, Sebastian Vettel torna davanti a tutti ad Interlagos, sfruttando al massimo il sorpasso effettuato in partenza su Bottas, difendendolo fino al traguardo. Una prestazione super del tedesco, capace di dominare dall’inizio alla fine la gara sudamericana, vinta con merito davanti alla Mercedes del pilota finlandese. Terzo posto per un grandissimo Kimi Raikkonen, capace di coronare al meglio una splendida giornata per la Ferrari. Soddisfatto anche Maurizio Arrivabene, intervistato ai microfoni di Sky Sport F1:

“Ci mancherebbe che non ringraziasse i ragazzi Seb, hanno fatto un ottimo lavoro e anche ieri gli hanno dato una gran macchina. E’ stata una bella gara e adesso dobbiamo pensare ad Abu Dhabi. La rimonta di Hamilton? Quando parti dietro, non hai grandissimi avversari davanti e riesci a rimontare. Anche Vettel lo ha fatto in passato, non voglio essere arrogante ma poi arrivi ad un certo punto che le gomme sono andate e non puoi attaccare più di tanto, soprattutto se hai davanti un Kimi che ha fatto una gran difesa. Il 2018 è lontano, dobbiamo finire questa stagione con grande dignità rappresentando come si deve i colori della Ferrari”.

FotoGallery