F1, Arrivabene bacchetta la Ferrari: “ci è mancato qualcosa. Il 2018? Le idee sono super chiare”

LaPresse/Photo4

Maurizio Arrivabene ha parlato della stagione della Ferrari, sottolineando al tempo stesso come le idee per la prossima stagione siano super chiare

LaPresse/Photo4

Giornata positiva per la Ferrari quella andata in scena oggi ad Abu Dhabi, dove Sebastian Vettel è riuscito a chiudere al comando le FP1  e in seconda posizione le FP2. Un’ultima gara da qui si aspetta molto soprattutto Maurizio Arrivabene, deciso a chiudere al meglio una stagione che avrebbe potuto certamente finire in altro modo. Il team principal del Cavallino ha analizzato ai microfoni di Sky Sport F1 l’andamento del 2017, soffermandosi inizialmente sul 9 dato da Vettel alla squadra:

“I voti alla Ferrari non li dà nè Seb nè Arrivabene, ma il presidente. Mi fa piacere che Vettel abbia dato un voto alto, ma se non vinci il campionato manca ovviamente qualcosa. E’ su quel qualcosa che dobbiamo concentrarci, non sulle forze ma sulle debolezze. Con molta umiltà dobbiamo dire che certe cose sono andate bene e altre no, dobbiamo concentrarci su quest’ultime trovando la soluzione. Di positivo ci sono le statistiche, ma con le statistiche non si vincono i mondiali. Le idee per il 2018 sono super chiare, bisogna lavorare per fare in modo che non ci siano più certi problemi. L’anno prossimo ci saranno delle macchine ancora più veloci, quindi dovremo essere più rapidi degli altri. La gente che è qua ha la testa qui ad Abu Dhabi, dove vogliamo far bene, dopodiché c’è una squadra a Maranello che sta già lavorando sulla macchina del 2018. Il team che è qui però, deve pensare a questa gara e concluderla al meglio”.

FotoGallery