eSport – CS:GO: scontro tra titani alla finale del torneo Intel Extreme Masters [VIDEO]

Credit to: @IEM

Due tra i migliori team di Counter-Strike: Global Offensive si sono scontrati in una finale ad alta tensione

Nessuno si aspettava una finale tranquilla del torneo Intel Extreme Masters Oakland 2017 di CS:GO, non quando i nomi delle squadre erano Ninjas in Pyjamas e FaZe Clan. I due team si sono dati filo da torcere nella Oracle Arena, casa dei Golden State Warriors. Le due squadre hanno giocato al meglio delle cinque partite, divise in trenta round. I Ninjas hanno dominato i primi tre round della prima partita ma poi i FaZe hanno preso la situazione in mano. Una partita serratissima nella quale ancora non si capiva chi avrebbe vinto. Alla fine, i Ninjas, i campioni in carica, hanno vinto con un punteggio di 16 a 10. Riguardiamo questa incredibile azione di draken.

Durante la seconda partita, i FaZe hanno letteralmente massacrato i Ninjas, finendo con un pnteggio di 16 a 7. La terza partita, durante i primi turni, sembrava uno stallo: nessuna delle due squadre sembrava dominare sull’altra. I Ninjas hanno poi preso in mano la situazione, arrivando a 13 punti. I FaZe hanno cercato di rimontare ma non ci sono riusciti: hanno perso con un punteggio di 10 a 16. Nonostante la sconfitta, hanno dimostrato ottime abilità per quanto riguarda tattiche e strategie.

I FaZe non hanno però perso tempo a leccarsi le ferite. No, si sono rimboccati le maniche e hanno nuovamente fatto sudare freddo la squadra dei Ninjas, vincendo la quarta partita con un punteggio di ben 16 a 6! Così le squadre sono pari: due vittorie ognuna e sono arrivate a a giocare la quinta partita, quella decisiva. Entrambe le squadre hanno dato il loro meglio e per i primi round era impossibile dire chi si sarebbe aggiudicato il trofeo. Alla fine i Ninjas in Pyjamas hanno trionfato ancora, portando a casa, per la seconda volta consecutiva, il premio del torneo Intel Extreme Masters Oakland con punteggio di 16 a 10. Anche se non hanno vinto, i FaZe Clan non hanno reso la vita facile ai Ninjas, dimostrandosi degni rivali.

 

FotoGallery