Del Piero avvisa la Juventus: “appagamento? Un incubo. Ecco cosa sta fregando Dybala”

Dybala Juventus LaPresse/Fabio Ferrari

Alessandro Del Piero torna a parlare della Juventus e analizza il momento bianconero. Focalizzando attenzione su Paulo Dybala

LaPresse/Daniele Badolato

Alessandro Del Piero e la Juventus, un amore eterno. Per sempre, già. L’ex numero 10 bianconero analizza il momento della formazione allenata da Max Allegri, reduce dal pareggio con il Barcellona in Champions League. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Alessandro Del Piero parla così dell’andamento della Juventus e di Paulo Dybala:

“Mercoledì si è trattato di un’involuzione calcolata. Ho sentito dire che pareggiare o perdere era lo stesso. Non è vero: adesso lo Sporting può solo vincere e la Juve non è costretta a farlo. Il punto è stato fondamentale per morale e classifica, anche se il Barcellona ha dominato a lungo. L’inconscia sensazione di appagamento è il primo incubo per allenatore e giocatori dopo tanti successi. Cattiveria e agonismo vengono a galla più facilmente quando perdi. Ma vedo sempre grande impegno. E’ uno dei crucci di Allegri. Questa Juventus è costruita per fare un gol in più dell’avversario, non per prenderne uno in meno. Forse serve solo del tempo per digerire il cambiamento. Dybala? Contro il Barcellona Paulo ha giocato molto bene, è stato l’unico a fare qualcosa in più. Ha tenuto palla, preso falli, sfiorato la rete nel finale. Lo frega il macello di gol che ha segnato a inizio stagione. Dybala sta alzando ulteriormente l’asticella. Troverà l’equilibrio per tornare su quei livelli”

FotoGallery