Curling Europei: l’Italia femminile batte l’Ungheria e sale in seconda posizione

Italia femminile

A San Gallo l’Italia femminile batte l’Ungheria 8-5 nel match valido per i gli Europei di curling. Le azzurre agganciano in classifica la Scozia e la Svizzera

Arriva la prima sconfitta ma soprattutto un’altra vittoria per l’Italia femminile impegnata agli Europei di curling di scena a San Gallo, in Svizzera. Dopo tre successi consecutivi nelle prime due giornate, le azzurre hanno subito il primo k.o. oggi contro la Scozia, da cui si sono però subito riprese superando in serata 8-5 l’Ungheria e volando così al secondo posto in classifica insieme proprio a Scozia e Svizzera e alle spalle della Svezia capolista. Scozzesi spietati nel primo incontro di giornata e vincenti 8-1 dopo appena sei end contro la nostra Nazionale: squadra fortissima quella guidata dalla skip Muirhead, portatasi 5-0 dopo appena tre riprese e capace di stroncare la momentanea reazione azzurra fino a infilare gli ultimi punti tra quinta e sesta mano. Poi però, come detto, la formazione azzurra formata da Diana Gaspari (skip, Dolomiti Cortina), Veronica Zappone (third, 3S Luserna), Stefania Constantini (second, Dolomiti Cortina), Angela Romei (lead, 3S Luserna) e Chiara Olivieri (alternate, Dolomiti Cortina) e guidata dall’allenatrice Violetta Caldart ha risposto alla grande contro l’Ungheria al termine di un incontro tirato, vissuto in rimonta nella prima parte e poi conquistato grazie ai tre decisivi punti piazzati al settimo end per un vantaggio non più colmabile. Domani per il team tricolore è in programma lo scontro proibitivo con la Svizzera, ma la corsa per le semifinali resta apertissima.

Al maschile l’Italia non riesce invece a ribaltare i pronostici e si arrende nella terza giornata a due delle nazioni più forti del torneo. Netto il k.o. per 8-2 contro la Svizzera padrone di casa, avanti 4-1 dopo tre end con il vantaggio salito addirittura fino a 8-1 nella quarta ripresa e match chiusosi poi inesorabilmente al sesto end. La formazione azzurra guidata dall’allenatore Soren Gran e composta da Joel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Amos Mosaner (third, Aeronautica Militare), Andrea Pilzer (second, Curling Cembra), Daniele Ferrazza (lead, Curling Cembra) e Simone Gonin (alternate, Sporting Club Pinerolo) è poi tornata sul ghiaccio nel pomeriggio, uscendo sconfitta per 8-5 contro la Norvegia dello skip Ulsrud. Sfida intensa quella ai vicecampioni europei, con la squadra tricolore rimasta in gara finisce al sesto end, terminato 4-4. Poi però gli avversari si sono portati avanti 6-4 nella quinta ripresa e poi 7-4 nella sesta, rendendo vani gli ultimi punti che hanno fissato il risultato sull’8-5 finale. Italia che viaggia ora in settima posizione in classifica con una vittoria e quattro sconfitte, ancora in corsa comunque per guadagnarsi un posto ai prossimi Mondiali del 2018.

Un Europeo, quello svizzero, che rappresenta l’ultimo appuntamento prima del torneo preolimpico di Plzen(Repubblica Ceca) chiamato ad assegnare dal 5 al 10 dicembre gli ultimi posti per le Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018, ma che serve infatti pure a stabilire le nazioni partecipanti al prossimo Mondiale: qualificate le prime sette, playoff per l’ottava, retrocessione nel Gruppo B per la nona e la decima classificata.

Questo intanto il programma delle prossime partite (uomini in maiuscolo, donne in minuscolo). Molti incontri del torneo saranno visibili su Eurosport: al momento non risultano in programmazione match degli azzurri, ma il palinsesto è soggetto a variazioni.

Martedì 21 novembre
ore 9: ITALIA-GERMANIA – ore 14: Svizzera-Italia – ore 19: SVEZIA-ITALIA
Mercoledì 22 novembre
ore 9: Italia-Germania – ore 14: ITALIA-OLANDA – ore 19: Italia-Danimarca
Giovedì 23 novembre
ore 9: ITALIA-SLOVACCHIA – ore 14: Svezia-Italia

FotoGallery