Cable Wake – Campionati Europei: l’Italia vola in Egitto alla caccia del titolo

Claudia Pagnini Credits: Andrea Gilardi

La Nazionale è volata in Egitto per conquistare il titolo di campione europeo di Cable Wake. La manifestazione inizierà dal 26 novembre al primo dicembre

Noah Gessi

Credits: Andrea Gilardi

Sono stati convocati alcuni giorni fa i rider che gareggeranno ai Campionati di Europa e Africa nella disciplina Cablewake a El Gouna, cittadina egiziana sulla riva del Mar Rosso, 25 km a nord di Hurghada sede di uno dei più ampi Cable Park del Mondo, impianto inserito in  un magnifico scenario turistico dove le condizioni climatiche favorevoli concederanno ai circa 150 atleti partecipanti, provenienti da più di 20 Paesi europei, l’opportunità di salire sul podio di questa 19ª edizione di gara titolata continentale. Dal 16 novembre i nostri rider saranno sul campo di gara di El Gouna per l’ultimo training che consentirà loro di adattarsi al tiro dell’impianto e conoscere le particolarità degli ostacoli che andranno ad affrontare. Tutti gli impianti sono diversi pertanto questa familiarizzazione iniziale è di fondamentale importanza. La competizione vera e propria partirà il 26 novembre per concludersi il 1° dicembre. La gara è organizzata nelle specialità Wakeboard,  Wakeskate e Wakeboard Seated, per le categorie Youth&Senior e Open,  femminile e maschile.

Riccardo de Tollis

Credits: Andrea Gilardi

Gli atleti convocati dai tecnici nazionali Alberto Della Beffa e Ludovico Vanoli sono i sedicenni romagnoli, campioni italiani assoluti, Claudia Pagnini e Noah Gessi, Riccardo De Tollis, talentuoso rider milanese, i fratelli pescaresi Alessandro e Daniele D’Agostino, Leonardo Gatti di Ancona, il piemontese Fabrizio Cicerale, da Verona rappresenterà l’Italia Elisa Costanzo, sarà in gara nella categoria Wakeboard seated per  riconfermare l’oro conquistato lo scorso anno il paralimpico Emanuele Pagnini. Ma nella formazione italiana ci saranno anche  gli individuals Anna Campoli, Luca De Togni, Rolando Fociani e Piero Pierani  le cui performance contribuiranno a formare il risultato di Squadra, quel risultato corale che nel 2016  a Tel Aviv ci fece vincere 2 medaglie di bronzo, una per  la formazione Youth& Senior e l’altra per la Open + Seated. La gara si terrà in un impianto Rixen del 2014 dotato di 5 piloni per un perimetro di quasi 500 metri, sugli ostacoli: small, medium, large kicker, fun box, rookie box, elephant.

FotoGallery