Motori: Porsche e Axel Springer insieme per sostenere nuove start-up

Axel Springer Digital Ventures e Porsche Digital hanno in programma di avviare insieme un nuovo acceleratore per start-up

Le due aziende hanno sottoscritto un accordo per la creazione di una joint venture di cui ciascuna deterrà una quota del 50%. L’obiettivo comune è di sostenere lo sviluppo di idee e progetti imprenditoriali in ambito digitale che abbiano un elevato potenziale a livello di mercato e di cogliere al tempo stesso l’opportunità di implementare il settore in cui operano. Il progetto prevede l’investimento in aziende start-up sin dalle prime fasi di costituzione. Oltre al sostegno finanziario, l’acceleratore offre alle aziende ‘giovani’ una consistente visibilità e la possibilità di conseguire qualifiche funzionali a favorirne ulteriormente lo sviluppo. L’acceleratore sarà operativo a partire dalla primavera del 2018 e sarà aperto alla partecipazione di altri partner. “Il nostro obiettivo è lavorare a stretto contatto con i fondatori delle nuove società per velocizzare al massimo l’implementazione delle innovazioni digitali. A tale scopo stiamo sviluppando un network di aziende che possa sostenere le start-up nello sviluppo dei propri concept seguendo un percorso orientato alle esigenze dei clienti e focalizzato sulla riuscita del progetto,” ha spiegato Thilo Koslowski, CEO di Porsche Digital.

Ulrich Schmitz, CEO di Axel Springer Digital Ventures, ha così commentato:

“in cinque anni di successi con il progetto Axel Springer Plug & Play abbiamo imparato a ispirare i talenti e avuto modo di acquisire partecipazioni nelle aziende più promettenti. Ora desideriamo fare il passo successivo insieme a Porsche. Ciò che abbiamo in comune è la coerenza con cui seguiamo il processo di trasformazione digitale e l’apertura verso modelli di business innovativi.”

La costituzione della joint venture è soggetta ad approvazione da parte delle autorità competenti in materia di normativa antitrust.

FotoGallery