NBA – Fra realtà e fantasia, LeBron James potrebbe acquistare… i Cleveland Cavaliers?!

LaPresse/Reuters

LeBron James nuovo proprietario dei Cleveland Cavaliers? Sempre più insistenti i rumors che vorrebbero ‘Il Prescelto’ a capo dei Cavs

LaPresse/Reuters

Direttamente dagli USA arriva un’indiscrezione clamorosa: LeBron James potrebbe diventare, in un prossimo futuro, il proprietario dei Cleveland Cavaliers. Lo scenario ha del clamoroso, se lo si contestualizza adesso, ma fra qualche anno, con le scarpette appese al chiodo, potrebbe essere una straordinaria realtà. “Il Prescelto” non ha di certo problemi economici: oltre ai 30 milioni all’anno che guadagna dal contratto Nike, il patrimonio accumulato in qualità di giocatore, i soldi delle sponsorizzazioni, LeBron James può vantare anche i proventi della sua compagnia personale (SpringHill Entertaiment) e una parte degli introiti del Liverpool, del quale è azionista di minoranza. Se il proprietario dei Cavs, Dan Gilbert, dovesse mettere in vendita la franchigia, LeBron James potrebbe ripercorrere dunque le orme di Michael Jordan, attuale ‘boss’ dei Charlotte Hornets. L’unico inconveniente? Proprio grazie alle prestazioni di LeBron James, il valore dei Cavs è schizzato alle stelle, particolarmente rispetto ai 375 milioni di dollari che sborsò Gilbert nel 2005, quando acquistò la società. Problema che comunque non sembra impensierire LeBron James che ai microfoni di Jason Lloyd del The Athletic ha dichiarato:

Diventare il proprietario di una qualsiasi squadra sarebbe da pazzi. Se ci sarà questa opportunità, se dal punto di vista finanziario potrò permettermelo e se avrò il giusto team attorno, ovviamente (proverò). Ma chi lo dice che Dan (Gilbert) venderà? Per adesso, ho sempre avuto con lui solo (un rapporto) giocatore/proprietario. Penso che non appena questo sarà cambiato, se dovrà esserci una conversazione, io la terrò. Ma non posso averla adesso.

FotoGallery