UNVS: ad Asti importante riunione per la Consulta piemontese e valdostana

Prese importanti decisioni durante la riunione della Consulta piemontese e valdostana ad Asti. Ecco di cosa si è discusso

La Consulta del Piemonte e Valle d’Aosta si è recentemente riunita ad Asti, presieduta da Giorgio Bassignana responsabile della locale sezione e coordinata dal delegato regionale Nino Muscarà, neo eletto alla carica. Sono intervenuti il sindaco cittadino Maurizio Rasero, il vice presidente vicario dell’UNVS nazionale Gianfranco Vergnano, il coordinatore dei delegati regionali Giampiero Carretto, e i rappresentanti di dieci sezioni piemontesi. Vergnano e Carretto hanno sostenuto la necessità di recuperare risorse puntando a sponsorizzazioni e pubblicità su Il Veterano (periodico e organo ufficiale nazionale UNVS), per migliorare il bilancio e arginare al calo degli iscritti. Inoltre, il Piemonte nel 2018 proporrà al nazionale l’organizzazione dei Campionati Italiani UNVS di sci, pallavolo e il torneo di basket per i Veterani over 40 di Asti. La sezione di Cuneo ha invece anticipato l’intenzione di allestire una mostra fotografica, “I campioni della memoria”, che racconta le storie di atleti deportati nei campi di concentramento. Luigi Leone neo presidente dell’UNVS di Vercelli, ha invece presentato alla platea una nuova disciplina, “Bussola e Orologio” consistente in una gara di regolarità per velivoli da turismo. Dal punto di vista del tesseramento, il Piemonte si annuncia in crescita, forte in primis dei 250 iscritti di Novara, seguita da Bra e Asti, ovvero tre sezioni che contano oltre 100 tesserati. Infine, un problema importante emerso consiste nella la difficoltà di molte sezioni UNVS, come Torino, Asti e Casale, di esercitare l’attività in una sede propria.

FotoGallery