Tragedia nel mondo NBA, Justin Reed muore a soli 35 anni: l’ex playmaker dei Celtics ha perso la battaglia contro il tumore

L’ex playmaker dei Boston Celtics, Justin Reed, si è spento nella notte: fatale il tumore alla spina dorsale che lo aveva colpito da tempo

Nella notte italiana il mondo dell’NBA si è ritrovato a piangere la morte di Justin Reed. L’ex playmaker di Celtics e Timberwolves si è spento dopo una lunga battaglia contro il tumore alla spina dorsale che lo aveva colpito da tempo. Avrebbe compiuto solo 36 anni il prossimo gennaio.

Dopo l’exploit a Ole Miss, Reed venne scelto nel 2004 con la pick n°40 del Draft dai Celtics con i quali giocò solo 55 partite dal 2004 al 2006. Poi il trasferimento a Minnesota con la quale disputò 81 partite prima di essere scambiato con Houston e subito tagliato. Dal 2007 non giocò più in NBA. Disputò altre due stagioni in D-League prima di lasciare il bakset.

FotoGallery