Tic-tac, il tempo scorre… il Milan non può più sbagliare! Mirabelli lancia l’ultimatum: ”futuro Montella? Rischia di…”

LaPresse/Francesco Mazzitello

Il destino di Montella è legato ai risultati? Massimiliano Mirabelli fa il punto della situazione sul futuro dell’allenatore del Milan

Sapevamo che non era facile, dobbiamo solo trovare la quadra, l’identità di squadra per non perdere troppo terreno“. Il tempo scorre e di tempo il Milan non ha ancora tanto, ammette il ds rossonero Massimiliano Mirabelli alla luce del difficile avvio di stagione. “In questo periodo abbiamo fatto delle belle cose in buoni momenti – la sua analisi ai microfoni di Sky Sport – In altri non ci siamo presentati, come con la Samp, o siamo usciti dal campo al 70′, come con la Roma, o non abbiamo giocato nel primo tempo, come con l’Inter. E il Milan non se lo può permettere. Lavoriamo perchè la squadra sia consapevole della propria forza, il Milan è la squadra che dà più nazionali e questo significa che il gruppo è valido, forte, e deve diventare presto squadra“.

C’è fiducia in Montella “ma ognuno di noi ha un tempo nella vita e nel mestiere che facciamo. Dobbiamo essere consapevoli che questo Milan è stato costruito con tutti i rischi del caso, abbiamo voluto dare al mister un gruppo di giocatori giovani, con un buon futuro. La proprietà non è affatto lontana, è vicina, ci sta facendo lavorare tutti al meglio ma il tempo è un orologio per tutti. Il futuro di Montella legato ai risultati? E’ il rischio del nostro lavoro – ammette Mirabelli – A volte capita anche a grandi allenatori e grandi dirigenti di non ottenere risultati in un anno. Sappiamo qual è il nostro progetto, restano 30 partite in campionato e dobbiamo dimostrare di essere la squadra che il Milan deve essere“. (ITALPRESS)

FotoGallery