Pallavolo-Serie A2 femminile: il Club Italia vince nell’anticipo della 3ª giornata, battuta Marsala

Foto Tassinari

Il Club Italia vittorioso nell’anticipo, mercoledì sera si completa la 3ª giornata della serie A2 di pallavolo femminile. Big match a Soverato, Fenera e Battistelli in trasferta cercano il tris

Mercoledì sera si completerà la 3^ giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile, iniziata oggi con l’anticipo tra Club Italia Crai e Sigel Marsala, vinto dalle azzurrine di Massimo Bellano per 3-1, risultato che ha consegnato alle giovani atlete della formazione federale il primo posto solitario della classifica. Alle 20.30 di domani in campo 14 squadre, turno di riposo per la Bartoccini Gioiellerie Perugia.

Al PalaScoppa di Soverato il match tra due delle squadre che hanno infilato due vittorie nei primi due turni del torneo: le cavallucce marine di Leonardo Barbieri ospiteranno la LPM Bam Mondovìdi Davide Delmati e in palio ci sono punti pesanti per guadagnare la vetta della classifica. Respiro di sollievo in casa LPM Bam, visto che l’infortunio occorso a Viola Tonello nel quarto set della sfida con Trento si è rivelato meno grave del previsto: di lieve entità, infatti, la distorsione della caviglia sinistra della centrale. “Sapevamo di avere un avvio di stagione molto impegnativo, con lunghe trasferte e turni ravvicinati – racconta Federica Biganzoli, schiacciatrice di Mondovì -. Arriviamo dalla dura battaglia di sabato sera ed è normale sentire un po’ di stanchezza. Andiamo a Soverato motivate, nonostante il poco tempo per recuperare. Giocare infrasettimanale, affrontando una trasferta così lunga non è facile. Preparare una partita in così pochi giorni è davvero una bella lotta, perché bisogna essere molto concentrate e dare più del massimo! Soverato è una squadra forte, con atlete di esperienza, con un pubblico molto caldo. Dove non arriverà il fisico ci arriverà il cuore: questo sarà il nostro valore aggiunto“.

In cerca di riscatto la Delta Informatica Trentino, sconfitta proprio a Mondovì sabato sera e pronta ad affrontare la terza formazione piemontese consecutiva: dopo Cuneo e appunto Mondovì, è il turno del Fenera Chieri, in testa a punteggio pieno. “Sapevamo che la nostra stagione sarebbe iniziata con tre partite ad alto coefficiente di difficoltà – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino -. Siamo reduci da un’ottima gara interna con Cuneo e da una partita meno buona giocata a Mondovì, dove ritengo sia stata sprecata un’occasione preziosa per muovere la classifica anche in trasferta. Ora troveremo sulla nostra strada una squadra in salute che sta giocando un’ottima pallavolo, con attaccanti di qualità su palla alta ed altre giocatrici di ottimo livello come Lualdi, De Lellis e Bresciani. Ci attende un compito complicato ma siamo fiduciosi di poter riprendere il nostro cammino“. “Arriviamo da una partita per certi versi impeccabile, in cui non abbiamo lasciato nulla contro una squadra come Ravenna che in tutti i modi ha cercato di darci filo da torcere – sottolinea Giuditta Lualdi, centrale del Fenera che in carriera ha anche giocato un anno in Trentino difendendo nel 2014-2015 i colori di Bolzano -. Detto questo, è una vittoria che abbiamo subito messo da parte. Trento arriva da una sconfitta che immagino sia stata deludente per loro, sarà più che mai pronta per riscattarsi. Dopo le prime due giornate mi sono fatta l’idea di un campionato sicuramente difficile, con momenti e situazioni che non ti aspetti. Ci sono state diverse partite in cui un risultato sulla carta sicuro è stato ribaltato da chi evidentemente ha messo in campo più voglia di vincere. Anche questo ci deve mettere in guardia. Dovremo giocare sempre con la stessa intensità avuta in queste prime due partite, sia con le squadre più quotate sia con chi sulla carta è meno forte ma di sicuro venderà cara la pelle“.

Al Pala-Papini c’è subito l’occasione di riscatto per la Zambelli Orvieto, che dopo due sconfitte si trova ancora al palo, situazione che non preoccupa e che poteva essere ampiamente prevedibile alla vigilia viste le rivali affrontate. L’avversaria con cui misurarsi è la Golden Tulip Volalto Caserta che a sua volta ha patito una sconfitta esterna in questo avvio di campionato e che avrà certamente voglia di sbloccarsi e di muovere la propria classifica. Confronto che si presenta più abbordabile rispetto a quelli iniziali per le tigri gialloverdi ma che non va preso sottogamba perché la categoria ha già insegnato che non si può concedere spazi a nessuno perché tutte le squadre sono ben attrezzate.

Osservato il turno di riposo, la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio di Marcello Bertolini torna in campo per l’esordio casalingo che la oppone contro la Golem Olbia, reduce dal successo interno su Caserta. Le sarde di Pasqualino Giangrossi hanno già inserito nelle rotazioni l’ultima arrivata Mami Uchiseto e la schiacciatrice giapponese ha offerto un rendimento più che buono all’esordio.

Proverà a dare la prima gioia ai propri tifosi la Conad Olimpia Teodora Ravenna, di nuovo impegnata al PalaCosta dopo il ko di sabato sera con Chieri. Di fronte alle romagnole ci sarà il Barricalla Collegno, anch’esso sconfitto in casa da Perugia nel weekend. Simone Angelini, coach della Conad, analizza i motivi della sconfitta di sabato sera contro Chieri: “Con le ragazze ci siamo detti che è normale che all’esordio in casa ci possa essere stata un po’ d’emozione. Dobbiamo però essere pronti a non mollare alle prime difficoltà. Sabato sera siamo stati bravi nei primi due set a partire forte, cosa che ho visto che riusciamo a fare con una squadra come Chieri che, non dimentichiamolo, ha dichiarato sin dal mercato di essere stata fatta per vincere il campionato. Nel terzo set, dopo aver vinto il secondo, non siamo riusciti a eguagliare la partenza del set precedente, ci siamo disuniti e quando siamo andati sotto non siamo riusciti a reagire. Penso che sia una fortuna tornare in campo dopo pochi giorni per vedere di ripartire e giocare come si deve. Collegno è una squadra neopromossa come tante di questo campionato. Nelle sue file ha giocatrici come Agostinetto, un opposto che anno scorso giocava a San Giovanni in Marignano e ha fatto i playoff, e la schiacciatrice spagnola Schlegel che fino ad ora si è rivelato un buon attaccante. È una squadra che difende moltissimo, bene organizzata, una squadra che non butta via un pallone“. “La partita contro Perugia è stata molto dura, hanno fatto la differenza le giocatrici con maggiore esperienza che hanno chiuso i punti decisivi – afferma Maria Schlegel, schiacciatrice spagnola di Collegno -. Secondo me stiamo lavorando bene in palestra e siamo sulla strada giusta. Abbiamo un gran margine di miglioramento e non siamo così distanti dal gioco delle nostre avversarie. Ravenna è una bella squadra, con attaccanti molto forti, sarà quindi di nuovo una partita difficile. Credo che comunque potremo giocarcela“.

Cerca continuità la UBI Banca S.Bernardo Cuneo, che dopo aver messo al tappeto Orvieto seppur non senza fatica ha la possibilità di sfruttare un nuovo turno casalingo. Ospite sarà la Savallese Millenium Brescia, il cui primo assaggio di stagione non è stato privo di difficoltà. “La vittoria di domenica – dichiara Federica Mastrodicasa, centrale di Cuneo – ha fatto bene all’ambiente ed al nostro morale. Lavoriamo con intensità da fine agosto e nell’esordio di Trento non abbiamo brillato, nonostante i buoni segnali. Siamo all’inizio, abbiamo bisogno di rodaggio, ma la sfida con Brescia sarà di certo importante per trovare continuità. Troveremo di fronte una squadra giovane ed agguerrita: noi l’affronteremo con il chiaro intento di far valere il fattore campo! Il primo di tanti turni infrasettimanali di questa stagione: una caratteristica che concederà a tutti meno tempo per preparare le gare e studiare le rivali. Cercheremo di superare anche questa piccola difficoltà, rincuorate da un esordio positivo al PalaUBIBanca“. Il Millenium proverà a centrare la prima vittoria stagionale, benché la sfida paia tutt’altro che semplice. Seppur siano state combattute, le leonesse hanno collezionato due sconfitte e un solo punto, quindi nell’ambiente c’è la voglia di tornare subito quantomeno a muovere la classifica. Coach Mazzola dovrebbe ritrovare Villani dal primo minuto, mentre si protraggono i tempi di recupero di Biava.

Approccio più che positivo quello della P2P Givova Baronissi con il Campionato di Serie A2. I due tie-break, uno vinto con Brescia e l’altro perso in casa del Club Italia, dicono che la formazione irnina è pronta per sfidare ogni avversario. Anche un team come la Battistelli San Giovanni in Marignano, fin qui autrice di un cammino senza intoppi. “Sarà un osso duro – annuncia il coach di Baronissi, Ivan Castillo – ma noi non molliamo e sappiamo che da matricola dovremo affrontare tutte le partite come se fossero finali per racimolare punti. Prima della trasferta di Milano avevo chiesto alla squadra un passo in avanti. È accaduto soltanto in classifica: un punto conquistato in trasferta, contro una squadra quotata, è un punto di platino. Non ho visto passi in avanti, però, per quanto riguarda cinismo e cattiveria e quindi me li aspetto in casa contro Marignano. Abbiamo affrontato una settimana cortissima, perché si gioca subito ma questo vale per tutti. Lavoriamo sui nostri errori, sulla continuità, chiedo maggiore attenzione nel rapporto muro difesa. Dobbiamo fare di tutto per sfruttare il fattore campo in queste due gare interne ravvicinate. Più che fare un appello al nostro pubblico che quando può ci è sempre vicino, faccio un appello alle nostre atlete: tocca a noi portare il pubblico dalla nostra parte, mettendo in campo motivazioni, fame di risultati, compattezza. Tre punti in due partite sono un discreto inizio ma non deve appagarci. La P2P Givova deve assolutamente rimpinguare il proprio bottino“.

SAMSUNG GALAXY VOLLEY CUP A2
IL PROGRAMMA DELLA 3^ GIORNATA
Martedì 17 ottobre, ore 16.00

Club Italia Crai – Sigel Marsala 3-1 (23-25, 29-27, 25-11, 27-25)
Mercoledì 18 ottobre, ore 20.30
Volley Soverato – LPM Bam Mondovì  ARBITRI: Guarneri-Giorgianni
Delta Informatica Trentino – Fenera Chieri  ARBITRI: Cecconato-Piubelli
Zambelli Orvieto – Golden Tulip Volalto Caserta  ARBITRI: Cavicchi-Marotta
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Golem Olbia  ARBITRI: Laghi-Traversa
Conad Olimpia Teodora Ravenna – Barricalla Collegno  ARBITRI: Serafin-Del Vecchio
Ubi Banca S.Bernardo Cuneo – Savallese Millenium Brescia  ARBITRI: Rossi-Pozzi
P2P Givova Baronissi – Battistelli S.G. Marignano  ARBITRI: Grassia-Verrascina
Riposa: Bartoccini Gioiellerie Perugia

LA CLASSIFICA
Club Italia Crai 8; Battistelli S.G. Marignano 6; Fenera Chieri 6; Lpm Bam Mondovi’ 6; Volley Soverato 5; Ubi Banca San Bernardo Cuneo 4; Olimpia Teodora Ravenna 3; Bartoccini Gioiellerie Perugia 3; P2P Givova Baronissi 3; Golem Olbia 3; Delta Informatica Trentino 2; Savallese Millenium Brescia 1; Barricalla Collegno 1; Golden Tulip Caserta* 0; Zambelli Orvieto 0; Sigel Marsala 0; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 0.
*una partita in meno

IL TABELLINO DELL’ANTICIPO
CLUB ITALIA CRAI – SIGEL MARSALA 3-1 (23-25 29-27 25-11 27-25)
CLUB ITALIA CRAI: Morello 3, Enweonwu 19, Malual 10, Nwakalor 14, Pietrini 20, Lubian 8, Tonello (L), Omoruyi 1, Mangani 1, Turco 1, De Bortoli, Cortella. Non entrate: Bulovic, Fucka. All. Bellano.
SIGEL MARSALA: Mucciola 1, Merteki 9, Furlan 9, Ventura Ferreira 6, Rossini 13, Facchinetti 6, Marinelli (L), Agostinetto 2, Gabbiadini 2, Biccheri 1. Non entrate: Cazzetta, Murri. All. Campisi.
ARBITRI: Sabia, Licchelli.
NOTE – Durata set: 28′, 30′, 20′, 29 ; Tot: 107′.

FotoGallery