Pallavolo – A1 femminile: esordio al cardiopalma della Igor, serve il tie-break per battere Busto Arsizio [FOTO]

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

  • foto tassinari

    foto tassinari

/

Le campionesse d’Italia della Igor battono al tie-break Busto Arsizio al termine di una gara emozionante

Alla fine l’ha spuntata Novara ma è stata una vera e propria battaglia quella andata in scena ieri sera al PalaIgor tra le campionesse d’Italia in carica e la Unet E-work Busto Arsizio in uno dei derby del Ticino più memorabili degli ultimi anni.

Da un lato la Igor Gongorzola, tra le candidate per la vittoria del campionato 2017/2018 grazie ad una formazione a cinque stelle, con gli innesti prestigiosi di Egonu, Gibbemeyer e Skorupa in regia e le confermate Piccinini, Chirichella, Plak e Sansonna.

Dall’altro la squadra bustocca, la cui ossatura è rimasta sostanzialmente la stessa dello scorso anno, salvo  gli inserimenti di Bartsch e delle tre giovanissime Piani , Botezat e Orro, tutte provenienti dal Club Italia .

L’esordio è bruciante per Novara, che inizialmente riesce a portarsi avanti per 2 set a 0 sulle biancorosse, non tuttavia senza fatica: il primo set è  un’autentica maratona, chiusa sul 32-30, con le ragazze di coach Mencarelli che macinano rimonta su rimonta anche grazie ai numerosi recuperi di Spirito, ottima regista della seconda linea.

Nel secondo parziale Novara si impone dopo avere combattuto punto a punto, anche grazie alla complicità di qualche errore di troppo commesso dalle “farfalle”.

Dal terzo set tuttavia Busto ritrova lucidità e riesce a riaprire la partita, vincendo i due parziali successivi,   grazie a una Diouf davvero concentrata e realizzatrice di 21 punti, e ad una Bartsch in grande spolvero, che si è rivelata decisiva in questa prima giornata di andata con ben 27 punti messi a segno.

Nel tie-break Busto sembra decisamente avere ripreso il controllo dell’incontro e si porta addirittura in vantaggio, arrivando al cambio campo sul 5-8, ma alcuni muri di Egonu fanno male e consentono a Novara di arrivare al pareggio, fino ad allungare e a chiudere sul 15-12in un finale  emozionante

Igor Gorgonzola Novara –Unet E-Work Busto Arsizio 3-2 (32-30, 25-22, 20-25, 21-25, 15-12)
Igor Gongorzola Novara: Vasilantonaki 1, Camera, Plak 14, Gibbemeyer 14, Skorupa 1, Bonifacio ne, Chirichella 14, Sansonna (L), Piccinini 12, Populini ne, Zannoni, Egonu 30. All. Barbolini.
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani, Stufi 11, Spirito (L), Gennari 9, Dall’Igna ne, Orro 2, Wilhite 2, Diouf 21, Bartsch 27, Berti 14, Negretti, Chausheva 2, Botezat. All. Mencarelli.

A cura di Francesca Tassinari

FotoGallery