NBA – L’importanza di avere Manu! Coach Messina racconta Ginobili: ”il tempo si è fermato per lui. Ecco in cosa è fondamentale”

LaPresse/EFE

Coach Ettore Messina, tornato a dedicarsi a tempo pieno al ruolo di allenatore in seconda dei San Antonio Spurs, racconta l’importanza di Manu Ginobili

Dopo la buona prova con l’Italia all’Europeo, Ettore Messina è ritornato a sedersi al fianco di Gregg Popovich sulla panchina dei San Antonio Spurs. L’ex ct della Nazionale azzurra è volato in NBA per restarci a tempo pieno, lasciando la panchina dell’Italia dopo la kermesse europea, per dedicarsi a tempo pieno al ruolo di allenatore in seconda dei San Antonio Spurs. Nella franchigia texana mlita una vecchia conoscenza del basket italiano, Manu Ginobili, un giocatore che nonostante i suoi 40 anni, continua ad incantare i parquet di tutta l’America. Coach Ettore Messina ha raccontato l’importanza di Ginobili in un’intervista al “Corriere dello Sport”.

Nessuno gli darebbe l’eta che ha. Si può quasi dire che è sempre uguale. È ovviamente più maturo, a volte più riflessivo, ma è sempre una splendida persona. – ha spiegato Messina – Ha entusiasmo, rispetto per il gioco, per gli avversari, i compagni e gli allenatori. Sa di essere stato anche fortunato ad aver fatto una carriera simile, ma al tempo stesso e consapevole che si è impegnato dawero tanto per ottenere quello che ha avuto in tutti questi anni. È fondamentale. A maggior ragione in un periodo poi che per noi viene dopo il ritiro di Tim Duncan, che era il nostro capo carismatico e anche in un momento che è di ricambio per gli Spurs. Abbiamo tanti nuovi giocatori, si tratta di una transizione perché stiamo crescendo atleti che in un futuro potrebbero essere determinanti e in queste condizioni avere Manu qui, tutti i giorni, in campo e fuori, vuol dire poter contare su una persona molto importante“.

FotoGallery