Mourinho versione ‘normal’, l’altra faccia del portoghese: mai visto José così pacato

Mourinho LaPresse/PA

José Mourinho presenta la sfida tra il suo United e il Liverpool. Ma uno ‘special one’ così pacato non si era mai visto

LaPresse/EFE

Mourinho, versione ‘normal’ – Il Liverpool è la squadra contro la quale ha vinto il suo primo trofeo in Inghilterra, la Coppa di Lega del 2005, e contro i Reds ha collezionato 28 punti in Premier, compresi i tre che nel 2014, ad Anfield, costarono il titolo a Gerrard e soci. Ma il Liverpool è anche la squadra che eliminò per due volte il suo Chelsea in semifinale di Champions, nel 2005 e nel 2007. Per José Mourinho quella contro il Liverpool non può essere una partita come altre, a maggior ragione che siede oggi sulla panchina del Manchester United, da sempre rivale numero uno dei Reds. Eppure, sabato, “si gioca per tre punti, non quattro – prova a mettere in chiaro il tecnico portoghese in un’intervista a Sky Sports News – Magari se fossimo in un momento della stagione con un testa a testa fra le due squadre, questa partita avrebbe un significato in piu’ ma non e’ questo il caso. Resta il fatto che giochiamo contro una buona squadra con ottimi giocatori“.

LaPresse/Reuters

Mourinho, versione ‘normal’ – D’altro canto, però, “mi piace affrontare le squadre migliori, i club migliori e negli stadi migliori, con più storia. Ad Anfield ho vissuto momenti belli e momenti brutti, contro di me hanno provato felicità e tristezza. E se mi rispettano come io rispetto loro, avremo un’altra grande partita”. Lo scorso anno Mourinho fu criticato per l’approccio troppo difensivo del suo United ad Anfield, da dove i Red Devils tornarono comunque a casa con un punto. “Ma penso che siamo una squadra migliore rispetto ad allora – replica – Si può dire che la scorsa stagione non siamo stati, a livello di gioco, fra le prime cinque della Premier, non siamo riusciti a battere il West Ham e l’Everton in casa né il Southampton in trasferta, cosa che quest’anno invece abbiamo fatto”.

FotoGallery