MotoGp – Valentino Rossi, le entrate alla ‘spero in Dio’ di Iannone e gli incubi della notte: ”un risultato importante per me, ma…”

Tutta l’euforia di Valentino Rossi dopo il podio di oggi a Phillip Island: il pesarese però avverte che i problemi Yamaha non sono stati risolti nonostante questo risultato speciale

Tutta la gioia di Valentino Rossi dopo il podio a Phillip Island – Gara ricca di colpi di scena, sorpassi e controsorpassi oggi a Phillip Island. Marc Marquez ha conquistato una preziosissima vittoria al Gp d’Australia, seguito sul podio dai due piloti Yamaha Valentino Rossi e Maverick Vinales. Lo spagnolo della Honda non si è voluto accontentare e ha spinto fino alla fine a caccia del bottino pieno, nonostante l’errore di Dovizioso che gli avrebbe comunque regalato un importante vantaggio. Solo 13° il ducatista che adesso spera nel miracolo nelle gare di Sepang e Valencia, trovandosi a 33 punti dal suo diretto rivale.

Credits Twitter @MotoGp

Tutta la gioia di Valentino Rossi dopo il podio a Phillip Island –  Felicissimo ed euforico Valentino Rossi: “non vedo l’ora di rivederla, questa è una gara che voglio rivedere davanti alla tele e godermela, quelli che hanno fatto lo sforzo di svegliarsi alle 7 sono stati ripagati, non penso che ritornano a letto. Ce le siamo date, le ho prese e le ho date, negli ultimi tempi i piloti soprattutto gli ultimi arrivati hanno alzato il livello di aggressività se il gioco è questo io sono pronto, giochiamo. Nelle prove in questa pista si fa sempre molta fatica a capire ma sull’asciutto non ero messo male, questo è un risultato importante per me vengo da un periodo difficile, mi sono rotto la gamba e fatto male alla spalla, ma anche per il team, perchè veniamo da una gara disastrosa, ma dobbiamo lavorare e migliorare per rendere la M1 competitiva in tutte le situazioni“, ha dichiarato il pesarese ai microfoni di Sky Sport.

Tutta la gioia di Valentino Rossi dopo il podio a Phillip Island –Avrei potuto battere Marquez, quando mi ha sorpassato mi ha fatto perdere un po’ di tempo poi gli ho recuperato un po’ , e sarei riuscito a stare con lui fino alla fine, potevo giocarmi la vittoria con Marquez, poi Iannone è entrato alla ‘spero in Dio’ e Marc ne ha approfittato per prendere vantaggio, è andata così oggi. Io ero velocissimo, c’erano punti dove mi trovavo molto bene con la moto, penso che sarei riuscito a tagliare il traguardo con Marquez, batterlo sarebbe stata dura devo essere sincero ma sarei potuto essere con lui. Abbiamo lavorato molto in altre direzioni in questa gara, sono riuscito a lottare per la vittoria e il podio perchè ho fatto la scelta giusta, ho messo la media mentre gli altri la soft, ma come ho detto prima i nostri problemi non li abbiamo risolti con questa gara“, ha aggiunto Rossi prima di ammettere che, se dovesse avere un incubo stanotte, si sognerebbe “un’entrata alla prima curva con Zarco e Vinales veramente da fare il segno della croce”.

 

FotoGallery