MotoGp – Paolo Simoncelli a Sepang nel ricordo di Marco: ”ecco perchè è ricordato affettuosamente. In Australia avrebbe fatto a sportellate con Marc”

Paolo Simoncelli torna per la prima volta a Sepang dopo il tragico incidente di Marco

Sta per iniziare un nuovo weekend di gara. Nella notte tra oggi e domani si accendono i motori per la prima sessione di prove libere del Gp della Malesia, penultimo appuntamento della stagione 2017 di MotoGp. Match point per Marquez che potrebbe già mettere le mani sul suo sesto titolo Mondiale, ma non può permettersi di commettere errori. Dovizioso però tenterà l’impossibile per rimandare tutto a Valencia e giocarsi la sua ultima chance in Spagna.

L’attenzione, oggi, sul circuito di Sepang, è stata tutta per Marco Simoncelli. Papà Paolo, tantissimi piloti, giornalisti e uomini del mondo a due ruote, sono stati protagonisti di una camminata sul tracciato malese, per omaggiare il SIC, con una sosta in quella tragica curva 11, dove non è mancata la commozione, tra sorrisi e calorosi abbracci.

LaPresse/Spada

Paolo Simoncelli è tornato per la prima volta a Sepang, dopo quel terribile giorno di sei anni fa, questa volta per guidare i ragazzi della sua squadra, la SIC58 Corse: “è stata una scelta difficile, mi sono fatto accompagnare da mia moglie. Alla fine ci siamo detti dobbiamo esserci, l’abbiamo fatto, felici di aver fatto anche oggi quella camminata insieme a tanti amici. Bisogna ricominciare, andiamo avanti, siamo a capo di un team, capo non mi sento però mi piace stare insieme a questi ragazzi, ho trovato dei meccanici e piloti bravissimi. Credo che i ricci, il sorriso e l’essenzialità di Marco siano i motivi per i quali la gente lo ricorda così affettuosamente“, ha dichiarato ai microfoni di Guido Meda, per Sky Sport.

LaPresse/Costanza Benvenuti

La Fondazione è stata una scelta azzeccatissima, la prima d’impulso. Lì il merito nostro non c’è, perchè alla fine non facciamo altro che gestire i soldi che la gente ci dà. La gente crede nel nostro progetto. Il problema più grosso è spendere bene i soldi degli altri, ci tengo tanto a fare bene, sono felicissimo di averlo fatto a Coriano perchè è una cosa che si vede passando per strada“, ha aggiunto poi Paolo Simoncelli riguardo la beneficenza fatta dalla sua famiglia, che continua il lavoro iniziato da Marco quando era ancora in vita.

Lapresse/alessandro treves

Impossibile poi non commentare la gara strepitosa della settimana scorsa a Phillip Island, nella quale Marco avrebbe potuto dire la sua: “mi dovrei arrabbiare, ma è passato tempo, in qualche momento della sua carriera lo hanno massacrato proprio per la sua aggressività, adesso è diventata una cosa normale quindi noi eravamo avanti nel tempo. Il tempo passa, aiuta, la gara di Phillip Island è stata bellissima, non so quanto c’entri marco, ma mi sarebbe piaciuto vedere Marquez e Marco insieme, a sportellate ci saremmo divertiti secondo me“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery