MotoGp – Non solo problemi fisici per Valentino Rossi, le parole del pesarese fanno male: ”siamo in difficoltà”

LaPresse/EFE

Valentino Rossi non proprio positivo e fiducioso dopo la caduta a Motegi: il pesarese a caccia di importanti soluzioni per i problemi con la sua M1

Valentino Rossi giù di morale? – Tutto pronto a Phillip Island per un nuovo e appassionante appuntamento con la MotoGp. I piloti hanno raccontato le proprie sensazioni in vista del Gp d’Australia, valido per la sedicesima gara della stagione 2017 di MotoGp, ammettendo che le condizioni meteo saranno fondamentali. Sembra però che Dovizioso e Marquez non sentano troppo la pressione, nonostante l’accesissima lotta per il titolo Mondiale, o almeno, non lo danno a vedere.

Valentino Rossi giù di morale? – Occhi puntati anche però su chi ormai è fuori dalla lotta per il titolo, ma è alla continua ricerca di soluzioni importanti per problemi veramente fastidiosi, come Valentino Rossi che arriva in Australia reduce dalla caduta di Motegi e quindi con qualche acciacco fisico. “Questo è un altro circuito, un altro tipo di grip, altre temperature, ma soprattutto dobbiamo capire le condizioni meteo. Qui cambia sempre molto, spero nell’asciutto e vedremo. Lo scorso anno abbiamo fatto una buona gara. Sono stato forte domenica con buone condizioni. A Febbraio nei test è stato difficile per me, ero molto lento. Quindi domani vedremo di provare a capire il nostro livello. Per noi è veramente difficile capire i nostri problemi, perchè con le Bridgestone eravamo molto forti, ma anche l’anno scorso con le Michelin la moto era buona, sul bagnato. Ero sempre molto veloce con la pioggia. Quindi dobbiamo cercare di capire perchè siamo in difficoltà“, ha dichiarato il pesarese in un’intervista a Crash.net.

LaPresse/EFE

Valentino Rossi giù di morale? – A Motegi abbiamo faticato sempre, da venerdì a domenica. Sicuramente gli ingegneri giapponesi e anche tutto il team hanno alcune idee differenti, e alcune cose diverse da provare per capire. Distribuzione del peso diversa ecc.., ma io spero che sarà asciutto! Non stiamo lavorando su nuove parti, ma sul set up. Sarebbe interessante capire anche con più temperatura, ma sembra che le previsioni qui siano abbastanza fredde“, ha continuato il Dottore.

Siamo in una situazione difficile adesso, specialmente sul bagnato. Sull’asciutto abbiamo anche qualche problema, ma possiamo essere un po’ competitivi. Non proverò di nuovo il telaio 2016. Il circuito di Phillip Island per me è un po’ più facile fisicamente, specialmente paragonato a quello di Motegi. Allo stesso tempo però devi essere cauto perchè questo circuito, specialmente in condizioni miste, è pericoloso perchè è molto veloce. Quindi hai bisogno di fare attenzione. E’ un po’ più facile perchè più fluido“, ha affermato ancora Rossi.

Valentino Rossi giù di morale? – Questo è un circuito su cui la fiducia è molto importante, perché bisogna essere coraggiosi: è velocissimo, ci sono 5-6 punti in cui si entra in curva a velocità altissima, quindi bisogna avere una buona confidenza con la moto. Oltre alla pista, che è tanto difficile quanto bella, c’è anche l’incognita del meteo, perché ci possono essere anche quattro stagioni in una sola giornata. Purtroppo noi nelle condizioni miste soffriamo, quindi speriamo che ci sia tempo buono“, ha dichiarato Valentino ancora, come riportato da Motorsport.com.

credits instagram @valentinomean46

Valentino Rossi giù di morale? – Una stagione di alti e bassi per il pesarese della Yamaha: “ci sono stati dei weekend in cui abbiamo fatto veramente molta fatica. Lavorando sulla moto da venerdì a domenica, non siamo riusciti a risolvere niente, come se ci fosse qualcosa che ci sfugge. Durante il weekend poi si cerca sempre di essere ottimisti, perché se ti butti giù diventa tutto più difficile. Però a Motegi è successo come a Jerez o a Barcellona, perché i problemi che ho avuto al venerdì mattina sono quelli che poi ho avuto domenica in gara nonostante le avessimo provate davvero tutte. Di base, il problema è sempre lo stesso: non riusciamo a far lavorare bene la gomma posteriore e quindi siamo in difficoltà“.

Infine sulla lotta tra Marquez e Dovizioso e la splendida stagione di quest’ultimo ha concluso: “bellissimo, perché ci sono pochi punti di differenza e al momento sono i due piloti più in forma, quelli che vanno meglio in tutte le condizioni, quindi sarà una grande battaglia fino alla fine. Quest’anno Dovizioso ha vinto cinque gare. Non è che mi ha sorpreso domenica, perchè è cresciuto molto e sta guidando benissimo“.

 

FotoGallery