MotoGp, Meregalli e quel problema che è costato ai piloti Yamaha parecchie posizioni a Sepang: “ecco cosa è successo”

Maio Meregalli LaPresse/Simone Rosa

Maio Meregalli commenta la prestazione di Valentino Rossi e Maverick Vinales sul circuito di Sepang, la delusione nelle parole del team director Yamaha

Il penultimo appuntamento con la MotoGp ci ha regalato un alto tasso di emozioni. Un Andrea Dovizioso grandioso ha infatti conquistato il gradino più alto del podio, rimandando all’ultimo Gran Premio di stagione a Valencia l’assegnazione del titolo mondiale piloti. Chi lo vincerà? Non così contenti di ciò che la gara malese ha dimostrato sono i piloti del team Yamaha che hanno rimediato al contrario di quelli Ducati un risultato da dimenticare. Con Valentino Rossi settimo e Maverick Vinales nono infatti la scuderia di Iwata non può ritenersi soddisfatta di quanto raccolto a Sepang. Maio Meregalli, team director della Yamaha, ha infatti commentato così le prestazioni dei suoi piloti:

“Sapevamo fin dall’inizio che il tempo sarebbe stato un fattore importante in una gara come quella di oggi. Quando il meteo ci ha dato una pista bagnata in FP2 questo fine settimana la sensazione è stata molto positiva, soprattutto per Maverick, ma oggi era diverso e dobbiamo capire la ragione. I piloti non hanno potuto riscaldare il pneumatico posteriore fino a metà corsa e questo è costato a loro molte posizioni. Purtroppo è stato troppo tardi. Dobbiamo capire perchè le condizioni delle gomme erano diverse rispetto a venerdì, nonostante le moto avevano impostazioni piuttosto simili a quelle usate in FP2. Metteremo questo fine settimana dietro di noi e dopo una settimana di stop ci concentreremo sul GP di Valencia tra due settimane, la nostra sfida nel Campionato Costruttori è terminata e anche il titolo del Team sarà molto difficile da raggiungere, ma stiamo ancora cercando di fare del nostro meglio, per terminare la stagione ad un livello degno di nota”. 

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery