MotoGp, Iannone prepara un regalo per la Suzuki: “ecco cosa vorrei fare a Motegi”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Andrea Iannone è impaziente di correre il Gp del Giappone, gara di casa per la Suzuki che da lui si aspetta una buona prestazione

Il Gran Premio di casa è l’occasione migliore per Andrea Iannone per compiere quel definitivo cambio di passo che la Suzuki si aspetta.

LaPresse/Alessandro La Rocca

La gara di Motegi rappresenta un grande banco di prova per il pilora di Vasto, deciso a riscattare le brutte prestazioni degli scorsi mesi e a regalare agli uomini del team asiatico un sorriso dopo tante delusioni. “Il GP del Giappone sarà emozionante per tutti noi poiché è la corsa di casa per Suzuki, ci aspettiamo molti ingegneri che si uniranno a noi nel circuito e sarà interessante incontrare tutte le persone che sviluppano la moto che guido ogni fine settimana. Ci sarà la possibilità di parlare direttamente con loro e credo anche che saranno lieti di vedere la loro GSX-RR in gara. Il circuito sembra essere buono per noi, sulla carta. Stiamo facendo progressi reali ultimamente con lo sviluppo e speriamo che avremo una gara positiva. Vorrei davvero fare una buona gara per premiarli per tutti i loro sforzi“.

FotoGallery