MotoGp – Crutchlow si scusa con Lorenzo ma non cambia idea: ”la colpa? Forse per il 60% è sua”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Cal Crutchlow non cambia idea: il britannico si scusa con Lorenzo ma crede che il maiorchino abbia più responsabilità di lui per quanto accaduto durante la prima sessione di libere del Gp del Giappone

Marc Marquez al mattino, Andrea Dovizioso nel pomeriggio. I due avversari per il titolo mondiale si dividono il comando delle operazioni nella prima giornata di prove libere del Gp di Motegi, ottima la prestazione del pilota della Ducati che, nelle FP2, beffa di 43 millesimi lo spagnolo protagonista anche di una fastidiosa caduta.

Giornata abbastanza positiva per Crutchlow, sempre tra i migliori. Il britannico però è stato protagonista di una brutta caduta durante la prima sessione di prove libere, che ha coinvolto anche Jorge Lorenzo. I due si sono in un primo momento incolpati a vicenda, ma successivamente Crutchlow ha riconosciuto di aver sbagliato, anche se non del tutto: “mi dispiace per l’incidente, sono stato io a colpirlo e sono passato per quello cattivo, ma lui stava andando davvero piano in traiettoria mentre io ero decisamente più veloce. Ho dovuto frenare forte per evitare di andargli addosso, ma mi si è chiuso l’anteriore“, ha dichiarato il britannico, come riportato da Motorsport.com.

Sapeva che stavo arrivando, stava girando sei secondi più lento rispetto al giro precedente. Purtroppo l’ho colpito ed abbiamo avuto una versione differente sull’accaduto. L’importante è che nessuno dei due si sia fatto male. Mi sono accertato che non avesse riportato conseguenze dall’incidente. E’ stato un botto davvero violento. Credo che la responsabilità sia a metà tra me e lui. Forse per il 60% sua“, ha concluso Crutchlow.

 

FotoGallery