MotoGp – Che affondo di Lorenzo a Zarco, il maiorchino non le manda a dire al francese della Tech3: ”chiederò alla Safety Commission di intervenire”

LaPresse/EFE

Jorge Lorenzo deluso per il risultato di oggi a Motegi: il maiorchino arrabbiato con Zarco per il contatto in gara

Marc Marquez e Andrea Dovizioso hanno regalato emozioni incredibili a chi ha avuto la forza di alzarsi poco prima delle 7 questa mattina per seguire il Gp del Giappone. I due diretti rivali per il titolo Mondiale hanno emozionato con un duello mozzafiato che ha visto il ducatista avere la meglio sullo spagnolo della Honda. Da non dimenticare la splendida gara di Danilo Petrucci, che ha conquistato un altro podio, messo forse un po’ in ombra dallo spettacolo regalato da Dovizioso e Marquez.

Una gara che fa comunque discutere per i diversi episodi e risultati che lasciano l’amaro in bocca. Oltre la caduta di Valentino Rossi anche il sesto posto di Lorenzo, partito in maniera eccellente, tanto da portarsi in testa alla corsa al primo giro, sta creando qualche polemica, soprattutto a causa del contatto del maiorchino con Zarco.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Ho spinto all’inizio, ma mi hanno ripreso quasi subito, perché non sono riuscito a portare la gomma posteriore in temperatura, quindi non riuscivo a farla funzionare bene. Non avevo trazione, ma ho comunque cercato di essere aggressivo. Il problema era la quantità d’acqua. Con meno pioggia sono stato nel gruppo dei più veloci, ma quando è aumentata è stato un disastro. Durante il fine settimana non aveva mai piovuto così tanto e in queste condizioni sono sono stato competitivo come sabato“, ha spiegato Lorenzo, come riportato da Motorsport.com

LaPresse/EFE

Non è la prima volta che ho un contatto con Zarco in questa stagione. E’ sempre molto aggressivo nei sorpassi, penso troppo. Si comporta come quando giochi alla Playstation, come se non ci fosse nessuno davanti a lui: entra all’interno senza preoccuparsi troppo. Per questo voglio parlare nella Safety Commission per sapere se si può fare qualcosa, perché temo che possa accadere qualcosa di pericoloso in futuro“, ha aggiunto il ducatista sul contatto col francese della Tech3.

La Michelin ci ha costretti ad usare la gomma anteriore più dura e io in frenata mi trovo un po’ meglio con quello più morbido. E’ un peccato, perché le mie aspettative erano molto alte“, ha concluso.

FotoGallery