Messi e la ‘maledizione’ della Coppa del Mondo, parla Gianni Infantino: ”ingiusto che Leo non vinca il Mondiale! Paragone con Maradona? Ecco la grande differenza fra loro”

LaPresse/XinHua

L’Argentina rischia di non partecipare a Russia 2018, continua il difficile rapporto di Messi con i Mondiali: Gianni Infantino parla del difficile rapporto di Leo con la Coppa del Mondo e del paragone con Maradona

Messi è straordinario e sarebbe ingiusto se non vincesse una Coppa del Mondo“. A dirlo, sulle pagine del quotidiano argentino ‘La Nacion’, è il presidente della Fifa Gianni Infantino, da sempre estimatore del fuoriclasse del Barcellona che però, con la sua nazionale, non è mai riuscito a salire sul tetto del mondo. L’Albiceleste rischia di non approdare a ‘Russia2018’: per riuscirci senza play-off, domani, nella notte italiana, deve battere a Quito l’Ecuador. “Messi deve ancora vincere un Mondiale ma non è l’unico grande giocatore a non esserci riuscito – ha ricordato il dirigente italo-svizzero – Vedremo se sarà in Russia o in Qatar nel 2022, sembra che non possa mai infortunarsi, è così veloce che gli avversari non riescono a prenderlo“.

A proposito di grandi argentini, ovvio scatti il paragone tra la ‘Pulce’ e Maradona: “quello che ha reso Diego così speciale è che ci ha fatto tutti innamorare del calcio, vincendo anche una Coppa del Mondo. Maradona ha spopolato negli anni Ottanta e Novanta, Messi negli ultimi dieci anni“. Un erede naturale del ‘Pibe de Oro’ che però non ha ancora alzato, con l’Albiceleste, il trofeo più importante. (ITALPRESS)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery