Hamilton domina le qualifiche di Austin, ma non mette le mani avanti, Vettel carico per ‘vincerle tutte’: il commento a caldo dei protagonisti

LaPresse/Photo4

Hamilton si piazza davanti a Vettel e Bottas al termine delle qualifiche per il GP di Austin: il commento a caldo dei protagonisti appena scesi della loro vetture

Ancora Hamilton, sempre Hamilton, solo Hamilton. ‘The Hammer’ – ‘il Martello’, batte ancora forte sul bollente asfalto di Austin e si va a prendere la pole position numero 72 della sua carriera al termine delle qualifiche del GP a stelle e strisce. Il pilota britannico chiude davanti a Vettel e al compagno di scuderia Bottas. Appena sceso dalla vettura, durante l’intervista a caldo, il pilota Mercedes ha fatto il punto della situazione, spiegando pro e contro della pista e rivolgendo un pensiero al titolo da poter vincere (con poche probabilità) già domani.

Il team ha fatto un lavoro grandioso perchè era davvero difficile con il vento che è cresciuto in intensità e cambiava tra le prime curve, poi dietro le spalle nella fase centrale e trasversale alla curva nove. – ha spiegato Hamilton – Devi valutare quando puoi spingere e quando alzare. È una pista che adoro, è un circuito fantastico su cui guidare soprattutto se hai una macchina con cui riesci a guidare bene. Il caldo è sempre intenso qui. La temperatura oggi è però quella giusta, non troppo caldo, c’è il sole e possiamo goderci la giornata. Sarà una grande gara domani, molto dura, dobbiamo gestire bene le gomme e in queste condizioni non sarà semplice. Credo che vincere il titolo domani sia altamente improbabile, visto anche quello che ha fatto Vettel quest’oggi riportando la Ferrari in alto. Io devo solo fare del mio meglio, sfruttando le mie abilità, portando al massimo il mio bottino di punti, però Sebastian è lì, essendo un 4 volte campione del mondo dovremmo lottare fino alla fine della gara“.

Dopo Hamilton, è toccato a Vettel esprimere le proprie sensazioni a caldo. Il pilota della Ferrari è stato autore di un ultimo giro eccezionale, dopo aver faticato in Q1 e Q2. Il tedesco resta comunque fiducioso di poter far bene domani: per il titolo però tocca vincerle tutte! “Sono stato contento alla fine, però ci è mancato un po’ il ritmo soprattutto nella transizione tra primo e scondo settore, un po’ complicato a causa del vento, ho faticato un po’ in quel tratto ma alla fine l’ho azzeccato proprio all’ultimo giro. È importante perchè siamo arrivati in prima fila– ha spiegato Vettel – Credo che il nostro passo gara sia molto buono, in qualifica per tutto l’anno siamo stati un pochino dietro. Giù il cappello per Lewis che ha fatto due grandi giri. Domani vedremo come andrà. Per puntare al Mondiale non dobbiamo vincere soltanto qui ma tutte le gare. Pensiamo però ad un giorno alla volta. Ieri abbiamo faticato un po’ mentre oggi è andata molto meglio. Abbiamo recuperato un po’ di velocità e l’abbiamo trovata quando contava. Domani sarà una grande gara, è una gran pista con tantissima gente: sarà una bella giornata, è un bel percorso, sarà entusiasmante“.

Terzo posto e un po’ di delusione per l’occasione mancata da Bottas che, con poca voglia di parlare, ha liquidato con poche frasi l’intervista post gara: “sono u po’ deluso. Eravamo vicini a Lewis ad un certo punto, quindi sono un po’ deluso. Domani vedremo come andrà“.

FotoGallery