Golf-Dunhill Links Championship: vince l’inglese Hatton, ottimo il 15° posto di Bertasio

Nino Bertasio

Nino Bertasio chiude al 15° posto l’Alfred Dunhill Links Championship, vinto dall’inglese Hatton

Nino Bertasio ha offerto una bella prestazione classificandosi 15° con 277 (70 69 71 67, -11) nell’Alfred Dunhill Links Championship (European Tour), il torneo che ha anticipato il 74° Open d’Italia (GC Milano, 12-15 ottobre) e che è svolto con formula pro am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns, tutti par 72, in Scozia.

Ha dominato l’inglese Tyrrell Hatton (264 – 68 65 65 66, -24), che aveva già vinto questo evento nella scorsa stagione. Al secondo posto con 267 (-21) il connazionale Ross Fisher, al terzo con 271 (-17) il francese Victor Dubuisson e al quarto con 274 (-14) lo scozzese Marc Warren, il transalpino Gregory Bourdy e l’inglese Robert Rock. Al settimo con 275 (-13) l’altro inglese Luke Donald, mentre hanno affiancato Bertasio anche il nordirlandese Graeme McDowell e thailandese Kiradech Aphibarnrat. Poca gloria per il tedesco Martin Kaymer, 36° con 279 (-9), e soprattutto per il nordirlandese Rory McIlroy, 63° con 284 (-4).

Tyrrell Hatton, 26enne di High Wycombe, ha firmato il secondo titolo nel circuito con un 66 (-6) a chiudere, frutto di sei birdie senza bogey, e nelle ultime 54 buche ha messo insieme 20 birdie senza errori. E’ stato gratificato con un assegno di 676.132 euro su un montepremi di 4.260.000. Bel finale di Nino Bertasio che è risalito di 15 posizioni con sei birdie e un bogey per il 67 (-5). La Pro-Am é stata vinta dal gallese Jamie Donaldson insieme al dilettante Kieran McManus con lo score di 248 (-40) colpi. Non hanno superato il taglio dopo tre giri, caduto a 212 (-4), Matteo Manassero, 87° con 215 (74 71 70, -1), Edoardo Molinari (73 73 73) e Luca Cianchetti (70 72 77), 125.i con 219 (+3), e Renato Paratore, 135° con 220 (77 69 74, +4).

FotoGallery