F1 – La Ferrari stenta ma Vettel non perde la calma: ”rientro ai box? Ecco cos’è successo”

LaPresse/Photo4

Pochi giri per la Ferrari nelle FP2 del GP di Austin: la vettura di Vettel costretta a rientrare ai box per un problema tecnico ma il tedesco resta fiducioso

La seconda sessione di prove libere sul circuito di Austin, Texas, si è conclusa ancora una volta con Lewis Hamilton al comando. Il pilota britannico ha bissato il risultato della prima sessione, questa volta però senza Vettel alle spalle. Complice un problema alla vettura, Vettel si è dovuto accontentare della terza piazza alle spalle della Red Bull di Verstappen. Il tedesco ha commentato così la prova opaca nelle FP2: “è stato un pomeriggio un po’ confuso, non certo una sessione semplice. La macchina però è veloce non dobbiamo preoccuparci. Chiaramente l’unico giro che ho potuto fare è stato con le supersoft e probabilmente ho commesso un errore prendendo un rischio eccessivo un po’ troppo presto nella sessione, ho perso il posteriore nella curva 19, lì che è un po scivoloso, ma è stato un errore mio e abbiamo compromesso un set di gomme. Alla fine ho sentito che qualcosa non andava in macchina, sono rientrato ai box per verificare: abbiamo fatto doppie e triple verifiche, ora cerchiamo di capire che problema c’è“.

Problemi a parte, Vettel non si è di certo dimostrato preoccupato per i pochi giri effettuati nelle FP2. Nessuna previsione, ma tanta fiducia nei propri mezzi e sicurezza di poter far bene: “le Mercedes hanno avuto una giornata migliore rispetto a noi. La cosa principale è che Kimi ha girato qua e un po’ di informazioni le abbiamo, io non ho potuto fare tanti giri e il ritmo dovrò trovarlo domani. Ma la macchina è veloce, non sono preoccupato, dobbiamo mettere in ordine tutto e potrebbe andare bene. Quanti giri ho potuto fare? Sette? Otto? Cinque li ho fatti soltanto ‘andando in giro’, non posso dire niente di preciso. Per quello che abbiamo visto tutto funzionava secondo le previsioni. Quindi la direzione è quella giusta, però non ho potuto fare giri sufficienti per dare un’indicazione precisa“.

FotoGallery