F1 – La conferenza stampa svela il perchè del giro flop di Hamilton, i miglioramenti di Vettel e le difficoltà di Bottas: le parole dei piloti

LaPresse/Photo4

La conferenza stampa post qualifiche rivela i pensieri dei primi tre piloti con i tempi migliori: ecco le parole di Hamilton, Vettel e Bottas

Le qualifiche sul circuito di Austin hanno dato il loro inesorabile responso. Il pole man di giornata (per noi di nottata) è Lewis Hamilton, alla sua 72esima pole position di carriera e all’undicesima di stagione. Dopo il predominio nelle prove libere del Gp d’America di Lewis Hamilton è infatti proprio lui a partire dalla prima posizione per la gara di domani. Segue al pilota inglese il suo acerrimo rivale Sebastian Vettel. Dalla seconda fila vedremo invece partire Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo, tampinati da Kimi Raikkonen in quinta posizione in griglia di partenza.

LaPresse/Photo4

La conferenza stampa post qualifiche raccoglie le prime impressioni dei piloti classificatisi con i primi tre tempi. Il primo è proprio il protagonista della Q3. Hamilton ha ammesso davanti ai giornalisti: “mi sento fantastico, mi sento felice e rinfrescato. Le qualifiche avrei voluto durassero di più. L’ultimo giro non è stato spettacolare. Il team per tutto il weekend è stato spettacolare, mi hanno consentito di sfruttare il potenziale. Il circuito è fantastico per come soffia il vento e per come questo intreccia le curve. È difficoltoso quindi per questo lo adoro. L’ultimo giro sono stato sorpreso per una folata di vento, ma sono felice di esser qui. Era difficile fare 1:32″.

LaPresse/Photo4

Sebastian Vettel ha detto anche la sua in conferenza stampa. Il ferrarista ha detto: “sono molto contento del risultato, era cruciale azzeccare l’ultimo tentativo. Avevo problemi non mi sentivo a mio agio prima di oggi, ho perso la macchina nelle libere 2. È stato un lavoro mastodontico quello che hanno dovuto fare durante la notte i meccanici. È da un paio di settimane che hanno tantissimo lavoro, il cambio motore, il telaio. Non hanno infranto mai il coprifuoco. Lo sappiamo che c’è un tempo in cui poi non si può stare più ai box. C’era una minaccia che incombeva su di noi. Hanno stabilito tempi record per i cambiamenti che hanno effettuato. Non ho trovato subito il ritmo, ma ho faticato in un paio di curve. Sono molto contento. Se la macchina si comporta come oggi dovremmo andare bene domani”. 

Infine anche Valtteri Bottas ha affermato: “una sessione complicata per il vento, ogni giro è diverso. Grazie ai cambiamenti all’assetto è stata veloce la macchina. È una macchina complicata da guidare per me, ho faticato a trovare il tempo ed i giri, ma abbiamo fatto un buon lavoro alla fine”. 

FotoGallery