F1, Hamilton snobba le Ferrari viste ad Austin: “sono più temibili le Red Bull”

LaPresse/Photo4

Lewis Hamilton focalizza l’attenzione sulle Red Bull piuttosto che sulle Ferrari, costrette a far fronte ad alcuni problemi

E’ senza dubbio Lewis Hamilton l’uomo da battere ad Austin, il pilota della Mercedes ha chiuso davanti a tutti sia la prima che la seconda sessione di prove libere sul circuito texano, dimostrando di trovarsi ampiamente a suo agio.

LaPresse/Photo4

Se la Mercedes vola, la Ferrari arranca, provando a risolvere i problemi che continuano a manifestarsi sulla monoposto di Vettel. La rossa non ha brillato nel venerdì di Austin e Hamilton se ne è accorto: “l’avvio è stato decisamente molto positivo, sono molto contento” le parole di Hamilton ai microfoni di Sky Sport F1. “Abbiamo fatto tutto quello che bisogna fare venerdì, facendo parecchia esperienza in pista e capendo tutte le mescole delle gomme, quindi non avremmo potuto sperare in una giornata migliore. Normalmente noi siamo veloci in prova ma sul passo gara siamo dietro Red Bull e Ferrari, credo però che i nostri tempi siano in linea con quelli delle Red Bull e questo è positivo.

LaPresse/Photo4

Considero Verstappen e Ricciardo più temibili delle rosse, sono sembrati più veloci al momento. La Ferrari non ha girato tanto e Vettel non ha potuto uscire molto in pista. Per me, questo è un circuito che si sposa bene con una stile di guida aggressivo, soprattutto nel primo settore. E con le gomme 2017 posso essere ancora più aggressivo che in passato. E’ una pista divertente, ci sono stati dei passaggi in cui ho urlato nel casco, assicurandomi prima che la radio fosse spenta perché… non voglio farmi sentire, rischio di sembrare stupido. Sto vivendo un periodo fantastico, un sogno, e mi riempie il cuore. Ogni volta che mi calo nell’abitacolo e scendo in pista sento ancora quel fuoco che brucia anche più forte che in passato. Ed è per questo motivo che sto guidando come so fare”.

FotoGallery