F1, Bottas accetta la realtà: “Hamilton ha guidato meglio di me, merita il successo”

LaPresse/Photo4

Valtteri Bottas analizza il week-end di Austin, facendo poi i complimenti a Hamilton per i successi che sta ottenendo

Lewis Hamilton si avvia verso la vittoria del titolo mondiale, basterà conquistare sedici punti più di Vettel per laurearsi campione con tre gare d’anticipo. Nella lotta per l’iride, ci è rimasto per poco anche Valtteri Bottas che, per qualche settimana, ha cullato il sogno di poter strappare la corona a Hamilton e Vettel.

LaPresse/Photo4

Ho notato subito che io e Lewis abbiamo uno stile di guida un po’ diverso – le parole di Bottas riportate da Motorsport.com in alcuni weekend di gara la monoposto è risultata più difficile da guidare. In queste circostanze è riuscito a fare meglio, mentre io ho fatto più fatica ad adattare il mio stile di guida a queste difficoltà. Lewis ha molta esperienza con la squadra, ed in situazioni più difficili del previsto riesce ad adattarsi meglio e più velocemente. Ho sempre saputo che è un gran pilota, e quest’anno lo ha confermato. Si impara sempre, e a Suzuka ho avuto la conferma di aver capito come migliorarmi in alcune aree che in precedenza mi avevano creato dei problemi.

LaPresse/Photo4

La gara in Giappone mi ha ridato fiducia, perché dopo alcuni weekend molto difficili fa piacere tornare ad avere un fine settimana dove tutto fila più liscio. Spero di proseguire su questo trend anche qui ad Austin, pista sulla quale ho ottenuto i miei primi punti in Formula 1. Non posso dirmi contento per i due successi, speravo in qualcosa in più. Lewis sta facendo un gran lavoro e dopo i problemi che ho avuto a partire da Spa non posso più considerarmi in lotta per il titolo come avrei voluto. Mi ero posto dei traguardi importanti, ma bisogna anche ammettere che Lewis ha disputato una grande stagione, guidando veramente bene, e merita il successo che sta avendo”.

FotoGallery