Ecco come ti rubo… il coach! Pliskova soffia l’allenatore a Strycova: ”Karolina non è più mia amica. Ecco come mi hanno tradita”

LaPresse/REUTERS

Due tenniste, un coach e il ‘tradimento’ è servito ma… l’amore non c’entra: Pliskova soffia l’allenatore a Strycova, le due finiscono per litigare

Il mio allenatore, Tomas Krupa, mi ha comunicato che dal prossimo anno non lavorerà più con me”. Questa frase pronunciata da Barbora Strycova, durante la conferenza stampa di Praga, ha portato alla luce un clamoroso ‘tradimento’. Thomas Krupa ha deciso di interrompere il rapporto professionale con la Strycova, per lavorare con Karolina Pliskova!

È successo tutto il mercoledì successivo agli US Open. Karolina mi ha chiamato chiedendomi di vederci. Aveva appena rotto con Kotyza e io ne ero al corrente. Quando eravamo lì mi ha detto che avrebbe voluto il mio allenatore nel suo box. Io le ho chiesto se stava scherzando. Lei mi ha risposto che il suo manager (Michal Hrdlicka) e Tomas si erano già incontrati e che la trattativa era già andata in porto. Qualche ora dopo Tomas mi ha chiamato, dicendomi che il nostro rapporto di lavoro era terminato”.

 La Strycova ha chiarito cosa le avesse dato realmente fastidio della vicenda, ovvero la mancanza di trasparenza sia del coach che della ex amica: esatto, ex, perchè Strycova e Pliskova da questo momento in poi saranno solo avversarie. “Tomas è un grande allenatore e se mi avesse comunicato le sue intenzioni vis a vis, con sincerità, avrei capito. – ha spiegato Strycova – Karolina è una giocatrice in rampa di lancio, è giovane, ha un futuro da numero uno. Ma venire a sapere tutto con una telefonata. Mi dispiace, ma non è così che ci si comporta. Chi mi ha delusa di più? Il mio allenatore, ovvio. Karolina è così. Da questo momento il nostro rapporto è zero. Non ci saranno più caffè insieme. Non servirà più far uso della parola amica”.

FotoGallery