Curling: gli azzurri convocati per gli Europei di San Gallo

Richard Gray

Il direttore tecnico Marco Mariani ha comunicato i nomi che andranno a comporre la squadra maschile e quella femminile nella prossima rassegna continentale in Svizzera a novembre

A un mese esatto dall’inizio degli Europei di curling in programma a San Gallo, in Svizzera, dal 18 al 24 novembre, il direttore tecnico Marco Mariani ha comunicato i nomi degli atleti azzurri che comporranno la squadra maschile e femminile dell’Italia in vista della prestigiosa rassegna continentale.

Queste le scelte:

SQUADRA MASCHILEJoel Retornaz (skip, Sporting Club Pinerolo), Amos Mosaner (third, Aeronautica Militare), Andrea Pilzer (second, Curling Cembra), Daniele Ferrazza (lead, Curling Cembra) e Simone Gonin (alternate, Sporting Club Pinerolo). Allenatore: Soren Gran.

SQUADRA FEMMINILEDiana Gaspari (skip, Dolomiti Cortina), Veronica Zappone (third, 3S Luserna), Stefania Constantini (second, Dolomiti Cortina), Angela Romei (lead, 3S Luserna) e Chiara Olivieri (alternate, Dolomiti Cortina). Allenatrice: Violetta Caldart.

Per l’Italia si tratterà dell’ultimo vero banco di prova prima del torneo preolimpico di Plzen, in Repubblica Ceca, dove i nostri, dal 5 al 10 dicembre, cercheranno di centrare il pass per le Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018 nell’ultima occasione disponibile. Prima degli Europei, però, gli azzurri scelti dal d.t. Mariani prenderanno parte a due importanti manifestazioni proprio in Svizzera: il torneo di Champery per gli uomini, dal 19 al 22 ottobre, e quello di Wetzikon per le donne, dal 9 al 12 novembre.

Squadra maschile sul ghiaccio dunque già da domani nel Torneo Curling Masters Champery che, come tutti gli eventi del circuito Curling Champions Tour (CCT), include le migliori rappresentative europee. Italia inserita nel gruppo A con avversari di grande spessore tra cui spicca lo svedese Niklas Edin, plurimedagliato europeo e mondiale, e Tom Brewster, scozzese, anche lui tra i team più forti continentali, con tre formazioni svizzere poi più alla portata (Schwaller, Hess e Mancini): la manifestazione prevede un girone all’italiana con sola andata e successivi playoff tra le migliori due di ciascun gruppo. Per la nazionale azzurra l’obiettivo è proprio provare a superare la prima fase.

FotoGallery