Ciclismo – Prima lo sparo… poi la paura: ciclista ‘impallinata da un cacciatore’, l’incidente è clamoroso!

Foto da tuttobicitech.it

La notizia arrivata da Padova è davvero clamorosa, un cacciatore ha sparato ad una ciclista scambiandola per una… lepre

Una notizia clamorosa, una vicenda ‘realmente’ accaduta che fa rabbrividire solo al pensiero. A riportarla è il Giornale di Vicenza, che racconta la disavventura vissuta da Christine Koschier, ciclista della società veronese Fimap. Durante una sgambata con altri atleti, la ciclista è stata impallinata da un cacciatore padovano di Bastia che l’avrebbe confusa per una lepre.

L'Eroica

LaPresse/XinHua

Fucile puntato verso la strada e… proiettile che parte da non più di cinquanta metri di distanza, dunque molto meno rispetto al limite previsto dal regolamento della caccia fissato a 150 metri. Fortunatamente, le condizioni di Christine Koschier non sono così gravi da destare preoccupazione, ma le forze dell’ordine sono comunque entrate in azione per capire cosa sia effettivamente successo. “Solidarietà a lei, come a tutte le altre vittime umane colpite in soli pochi giorni dall’inizio della stagione di caccia: 3 persone uccise, 6 ferite e migliaia di animali martoriati. Questi episodi ci ricordano una volta di più che la furia dei cacciatori è così cieca da oscurare la loro vista e anche i loro cuori, altrimenti non chiamerebbero “trofeo” quello che è un cadavere nè “sport” quello che è un assassinio. Noi chiediamo al Ministro dell’Interno la sospensione della caccia perché è un’attività letale per tutti” commenta la Lav.

FotoGallery