Carmelo Anthony attacca ancora Phil Jackson: ”io pugnalato alle spalle! Trade? Quante occasioni perse a causa di… Irving”

LaPresse/Reuters

Continua lo scontro a distanza fra Carmelo Anthony e Phil Jackson: l’ex stella dei Knicks ha spiegato di essersi sentito pugnalato alle spalle da ‘coach Zen’

Dopo il trasferimento ad OKC, Carmelo Anthony ha ritrovato il sorriso e la voglia di giocare a basket, senza dimenticare però ciò che ha passato nell’ultimo anno ai Knicks. Melo si è sentito prigioniero di una squadre che non poteva prescindere dal suo talento, ma che tramite il proprio coach lo aveva escluso dal progetto. Carmelo Anthony era un separato in casa a NY. Melo sembra essersela legata al dito e non perde occasione per lanciare delle vere e proprie bordate all’ex coach dei Knicks. L’ultima ai microfoni di ESPN, nella quale Melo ha fatto il punto della situazione sul rapporto di fiducia con Jackson, svelando poi un curioso retroscena in merito alla sua trade.

“Mi dicevo: ‘darò fiducia a Phil, darò fiducia a Phil’. La convinzione è diminuita col tempo. Sono stato molto onesto e trasparente nell’affrontare la questione. Non ho percepito la stessa cosa da parte loro nei miei confronti. – ha spiegato Carmelo Anthony a ESPN – Pensavo: ‘sono qui, sto  facendo del mio meglio e vengo ancora pugnalato alle spalle. Non mi fiderò più. Manterrò fiducia in questi compagni e mi relazionerò con chi sta sul campo’. Credo che la trade che ha coinvolto Kyrie (Irving) abbia indebolito la mia situazione perché, prima di allora, c’erano un paio di trattative che sarebbero dovute andare in porto”.

FotoGallery