Bolt, verità allo scoperto: “contatti con diversi club di calcio”. E che sorpresa nella sua top 11

Usain Bolt Bolt - LaPresse/PA

Bolt esce allo scoperto: “voglio giocare a calcio, tanti contatti con diversi club”. E nella sua top 11 c’è spazio per un difensore al centro della bufera

LaPresse/Xinhua

Bolt, voglia di calcio – Usain Bolt fa sul serio. Uscito di scena dal mondo dell’atletica in occasione dei Mondiali di Londra, l’ormai ex sprinter giamaicano vuole ‘riciclarsi’ nel calcio, l’altra sua grande passione sportiva. E a Fifa.com confessa di aver già ricevuto più di un’offerta. “Mi piacerebbe giocare a calcio ora che ho smesso con l’atletica – rivela Bolt Ne ho parlato più volte e molti club si sono fatti avanti. Sfortunatamente ho sofferto un brutto infortunio al bicipite femorale lo scorso agosto e non mi alleno da allora ma spero di poter giocare qualche partita nel 2018. Gioco tanto in Giamaica durnate l’inverno, una cosa che non piaceva molto al mio allenatore ma fortunatamente non ho mai patito infortuni che mi impedissero di allenarmi per le gare di atletica”.

LaPresse/REUTERS

Bolt, voglia di calcio – Bolt stila anche il suo undici ideale sulla base dell’ultima stagione con “Ronaldo, Messi e Neymar in attacco, Buffon in porta, Sergio Ramos e Bonucci al centro della difesa con Marcelo e Dani Alves terzini e in mezzo al campo Pogba, Kanté e Coutinho“. E a proposito dei Best Fifa Awards, lo sprinter giamaicano vota Ronaldo e Zidane per i premi di miglior giocatore e allenatore mentre come portiere dell’anno sceglie Buffon: “ha quasi 40 anni ma è ancora molto difficile segnargli. I buoni portieri danno fiducia ai giocatori che si trovano davanti a loro e nessuno avrebbe alcun problema a giocare con Buffon alle spalle. L’ho incontrato di recente e mi ha mandato un messaggio carino quando mi sono ritirato”. (ITALPRESS).



FotoGallery