Benevento, il sindaco Mastella già si arrende: “mi sa che possiamo pensare già alla prossima stagione”

Lucioni LaPresse/Gerardo Cafaro

Il sindaco di Benevento ha parlato della situazione della squadra di Baroni, paventando già una retrocessione

Il Benevento ha appena raggiunto un record poco lusinghiero: finora e’ la squadra che ha avuto l’ inizio di campionato peggiore della storia della Serie A. Anche il sindaco della citta’ campana, Clemente Mastella, non nasconde come sia assai complicata la massima serie per la formazione allenata da Baroni. “Se bisogna cambiare l’allenatore? Bisogna cambiare tante cose, pero’ ormai credo che sia dura – spiega l’ex minsitro dell’Interno, ospite di ‘Un Giorno da Pecora’, su Rai Radio1 – Bisogna pensare in positivo piu’ per la prossima stagione che per quest’anno. Io spero di no col cuore, ma con la ragione temo che sia cosi’“. Le piacerebbe fare l’allenatore del suo Benevento? “E’ una cosa che mi piacerebbe fare, nella vita lo avrei fatto volentieri“. Alla ‘Oronzo Cana’‘, il ‘mitico’ protagonista, interpretato da Lino Banfi, del film ‘l’Allenatore nel Pallone’. “Eh beh, in questo caso ci vorrebbe un Oronzo Cana’ o un Picchio De Sisti“. Se andasse sulla panchina del Benevento, quali cambiamenti farebbe per primi? “Cambierei diversi calciatori, e dato che non segniamo occorre qualche attaccante. Ci impegniamo ma se non c’e’ la qualita’…” Quale attaccante vorrebbe? “Pavoletti“. Chi l’ha delusa di piu’ tra gli attaccanti? “Iemmello, perche’ non segna“, ha concluso Mastella a ‘Un Giorno da Pecora’. (ITALPRESS)

FotoGallery