Arco, Mondiale Outdoor: buon avvio di Mauro Nespoli e David Pasqualucci

Credits: World Archery​

Ottimo avvio al  Mondiale Outdoor di Città del Messico per Nespoli, Pasqualucci e Pagni. Oggi in gara le iridate junior Andreoli, Boari, Landi

Credits: World Archery​

Al termine del 52° Congresso World Archery che ha confermato alla presidenza per il 4° mandato il vicepresidente CIO Ugur Erdener, ha preso il via il Mondiale Outdoor di Città del Messico con le 72 frecce di ranking round che hanno subito premiato gli azzurri. Nel ricurvo Mauro Nespoli è 3° e David Pasqualucci 7°: entrambi cominceranno le eliminatorie individuali direttamente dal terzo turno. Nel compound Sergio Pagni è 4° e anche lui comincerà dai 16esimi di finale, mentre Irene Franchini 11^ comincerà dal 2° turno.

Oggi, nel pomeriggio inoltrato (ora italiana) la qualifica del ricurvo femminile con le iridate junior Tatiana Andreoli, Lucilla Boari e Vanessa Landi. Nella tarda serata italiana i match a squadre olimpico maschile e femminile fino alle semifinali. Partenza sprint per l’Italia ai Mondiali di Città del Messico. Gli azzurri accedono tutti agli scontri diretti sia nell’individuale che nelle gare a squadre. Sugli scudi Mauro Nespoli, terzo nell’olimpico, e Sergio Pagni, quarto nel compound. Ottime gare anche per David Pasqualucci, settimo, e Irene Franchini, undicesima. Oggi, martedì, in programma le qualifiche dell’arco olimpico femminile con il trio iridato junior (Boari, Andreoli, Landi) e, nella serata italiana, le gare a squadre maschili e femminili dell’arco olimpico fino alle semifinali.

Credits: World Archery​

I RISULTATI DELL’ARCO OLIMPICO MASCHILE – Grande impresa di Mauro Nespoli che conquista il terzo posto nell’arco olimpico maschile con il punteggio di 672. Davanti all’azzurro rimangono solamente l’olandese Sjef Van Der Berg (676) e il coreano Dong Hyun Im (672), alle sue spalle arcieri del calibro di Wojin Kim e Jin Hyek Oh. Grazie a questo piazzamento Nespoli accede direttamente al terzo turno degli scontri diretti. Ottima gara anche per David Pasqualucci che chiude al settimo posto con 665 punti e anche lui inizierà la corsa verso le medaglie dal terzo turno. Con 629 punti è ottantunesimo Marco Galiazzo atteso dal match del primo turno contro l’austriaco Andreas Gstoettner, 32esimo dopo le qualifiche.

Credits: World Archery​

I RISULTATI DEL COMPOUND MASCHILE – A mettersi in luce tra gli uomini è lo specialista mancino Sergio Pagni che con i suoi 710 punti si prende il quarto posto dietro solamente al campione in carica danese Stephan Hansen (712), al coreano Jongho Kim (711) e al francese Pierre-Julien Deloche (710). La grande prestazione della mattinata messicana permette a Pagni di accedere direttamente al terzo turno degli scontri diretti, evitando così quarantottesimi e ventiquattresimi di finale. Si assesta in quarantacinquesima posizione il vice campione paralimpico in carica Alberto Simonelli. L’azzurro mette a referto il punteggio di 696 con una gara solida. Il suo avversario al primo turno sarà lo spagnolo Miguel Angel Veliz, 68esimo dopo le frecce di qualifica. Il terzo arciere della Nazionale compound è Federico Pagnoni che conquista la 71esima posizione con 688 punti e, al pari dei compagni, avanza agli scontri diretti dove troverà subito lo svizzero Roman Haefelfinger, numero 42 del tabellone.

I RISULTATI DEL COMPOUND FEMMINILE – La classifica al femminile rispecchia grosso modo i pronostici della vigilia con la padrona di casa Linda Ochoa-Anderson prima con 701 punti, la belga Sarah Prieels seconda (699) e la danese Sarah Sonnichsen terza (699). Tra le azzurre brilla Irene Franchini, undicesima con il punteggio di 693 e sempre nelle alte posizioni della classifica per tutta la durata delle 72 frecce. L’azzurra accede così direttamente al secondo turno dove affronterà la vincente della sfida tra la spagnola Orellana Pena e l’australiana Morgan. Evitate le insidie del primo turno anche per Marcella Tonioli, ventiquattressima con 687 punti e attesa dalla sfida contro una tra O’Sullivan (GBR) e Sagastume Donis (GUA). Buona prima parte di gara anche per la giovanissima Sara Ret che a soli 19 anni prende parte al suo primo Mondiale Senior dopo un brillante quarto posto alla rassegna iridata giovanile di Rosario di due settimane fa. L’azzurra è quarantatreesima dopo la prima parte di gara con 678 punti e sfiderà al primo turno la francese Sandra Herve, settantesima del tabellone.

I RISULTATI A SQUADRE – La squadra dell’arco olimpico maschile è quarta con 1966 punti e agli ottavi affronterà Taipei (Deng, Leee, Wei). Con 2094 punti l’Italia maschile del compound si piazza al nono posto in classifica  e agli ottavi di finale se la vedrà con la Turchia, ottava forza del tabellone, squadra che può vantare tra le sue fila lo specialista Demir Elmaagacli oltre a Evren Cagiran e Can Samet Yakali. Ancora meglio fa la selezione femminile, settima in classifica con 2058 punti. Il primo ostacolo del terzetto azzurro sarà la Germania di Kristina Heigenhauser, Janine Meissner e Velia Schall. Ottima la qualifica per il mixed team Pagni-Franchini, quarto dopo 72 frecce con 1403 punti. Il doppio misto dell’Italia ora sfiderà la Russia di Natalia Avdeeva e Alexander Dambaev.

IL PROGRAMMA DI OGGI – Oggi pomeriggio, ora italiana, sono in programma nella seconda giornata dei Mondiali le 72 frecce di qualifica dell’arco olimpico femminile con impegnato il trio campione del Mondo Junior formato da Tatiana Andreoli, Lucilla Boari e Vanessa Landi. Nella serata italiana a seguire si disputeranno tutti gli scontri a squadre dell’arco olimpico maschile e femminile fino alle semifinali.

FotoGallery