Allegri, il rumore dei nemici: “tutti contro la Juventus”. Poi ‘sconfessa’ la società sul Var

Allegri, Juventus LaPresse/Alfredo Falcone

L’allenatore della Juventus Allegri sente forte il rumore dei nemici: “sono tutti contro di noi”. Poi sul Var e Simone Inzaghi…

Allegri, Juventus

LaPresse/Fabio Ferrari

Juventus, Allegre e il rumore dei nemici – Sente forte il rumore dei nemici, Max Allegri.  “Sarà un campionato ancor più difficile, perché tutti vorranno cercare di battere la Juventus. Anche se fin qui siamo riusciti a vincere sei partite su sette. Tutti sperano che la Juventus cada, ecco perché bisogna essere più tosti. Negli ultimi dieci anni, solo una volta ha vinto una squadra con la seconda miglior difesa, l’Inter nel 2010, solo quell’anno lì. Per il resto ha sempre vinto la miglior difesa, alla fine verrà fuori questa cosa qui anche se ora davanti c’è il Napoli che ha subito 5 gol come noi, mentre la Roma ne ha subiti 3 pur giocando una partita in meno“, le parole dell’allenatore della Juventus in conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Lazio.

Allegri

LaPresse/Mauro Locatelli

Juventus, Allegre e il rumore dei nemici – Allegri poi torna sullo scottante argomento Var, ‘sconfessando’ o comunque ammorbidendo decisamente la linea societaria tenuta dalla Juventus nelle scorse settimane: “noi a Bergamo non abbiamo pareggiato per il Var, abbiamo pareggiato perché ci siamo addormentati sul 2-0 e abbiamo sbagliato un rigore a 3 minuti dalla fine. Io sono favorevole al Var”. Battuta su Simone Inzaghi, che in molti indicano come suo successo sulla panchina bianconera: “come lo vedo alla Juventus? Non lo so, perché per ora qua ci sono io. A livello generale di sicuro è uno degli allenatori giovani più bravi in circolazione, sta facendo grandi cose anche a livello gestionale e non era semplice alla Lazio“, ha concluso Allegri.

FotoGallery